Rugby, Aironi zero in condotta: a Cardiff sconfitta per 38 a 0

Tornano storditi gli uomini di Phillips dalla trasferta gallese contro il Cardiff Blues. Una sconfitta netta nonostante il buon primo tempo dei viadanasi comunque poco concreti nelle azioni da meta

Cardiff Blues-Aironi 38-0
Marcatori: P.t. 3’ c.p. Parks (3-0), 10’ c.p. Parks (6-0), 33’ c.p. Parks (9-0), 38’ c.p. Parks (12-0); S.t. 3’ m. Laulala (17-0), 19’ m. Hewitt tr. Parks (24-0), 23’ m. James tr. Parks (31-0), 26’ m. Breeze tr. Sweeney (38-0).

Cardiff Blues: Czekaj (p.t. 39’ Laulala); Mustoe, Evans, Hewitt, James; Parks (s.t. 26’ Sweeney), Rees (s.t. 28’ Jones); Molitika, Navidi, Paterson (s.t. 27’ Jenkins); Tito (s.t. 27’ Screech), Cook; Filise (s.t 20’ Hobbs), Rhys Thomas (s.t. 24’ Breeze), Yapp (s.t. 15’ Trevett). All.: Burnell e Baber.
Aironi: Trevisan (s.t. 27’ Pratichetti); Toniolatti, Sinoti, Pavan (s.t. 27’ Quartaroli), Venditti; Olivier (s.t. 20’ Keats), Tebaldi; Sole, Ferrarini (s.t. 7’ Viljoen), Cattina; Biagi (s.t. 13’ Furno), Geldenhuys; Staibano (s.t. 20’ Romano), D’Apice (s.t. 15’ Ongaro), Al. De Marchi (s.t. 20’ Perugini). All.: Phillips.
Arbitro: Colgan

Ricomincia nel peggior dei modi la RaboDirect Pro12 per gli Aironi, dopo la parentesi Heineken Cup, infatti a Cardiff i padroni di casa si impongono nettamente con il punteggio di 38 a 0. Aironi, comunque, in partita per tutto il primo tempo ma poco concreti nelle azioni da meta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Parte forte il Cardiff che dopo nemmeno tre minuti si porta in vantaggio grazie al piede di Dan Parks, che trasforma una punizione da posizione centrale. Gli Aironi provano subito a farsi vedere anche in fase offensiva e, con Venditti e Tebaldi, trovano spazio per avanzare. Un errore di D’Apice permette però al Cardiff di ribaltare il campo e di mettere altri tre punti ancora con un piazzato di Parks, concesso per un’entrata laterale di Cattina. Al 10’ è 6-0 per i padroni di casa. Poco dopo è il mediano di mischia Rees a provarci con il piede, ma il suo drop è fuori misura. Attorno al 20’ il placcaggio di Cattina su Parks permette agli Aironi di recuperare il possesso e di arrivare fino sulla trequarti d’attacco grazie all’avanzata di Alberto De Marchi. Gli Aironi guadagnano una mischia su cui Staibano si procura una punizione utile per andare in touche vicino all’area di meta. Un’azione che però sfuma sul pallone perso in avanti da Olivier. Dopo diversi falli a favore, al 33’ Colgan fischia contro Staibano in una mischia ordinata a circa 40 metri dai pali. Parks si incarica della trasformazione e anche questa volta non fallisce fissando il risultato sul 9-0. Poco dopo è Venditti ad andare a contestare un pallone in ruck con l’arbitro Colgan che fischia una punizione discutibile a favore di Cardiff. Anche da posizione angolata, Parks non perdona e fa 12-0 al 38’.
Nella ripresa gli Aironi rimangono subito in inferiorità numerica per il giallo a Sinoti, colpevole di un placcaggio pericoloso. La punizione che nasce dal fallo permette ai Blues di andare in touche ai 5 metri. Dopo alcuni raccogli e vai, Cardiff apre il gioco e trova la superiorità al largo per mandare in meta Laulala, entrato sul finire del primo tempo al posto dell’infortunato Czekaj. Parks sbaglia la trasformazione ma il risultato è comunque 17-0 per i padroni di casa. Il punteggio dei nero-argento non si sblocca nemmeno al 6’ perché la punizione di Olivier termina a lato dei pali. Al 7’ finisce la partita di Ferrarini, autore di una prova positiva al debutto da titolare con una continua presenza in fase difensiva, e al suo posto entra Viljoen. In questa fase gli Aironi continuano a rimanere nella metà campo offensiva e al 9’ il fallo di Filise regala un’altra opportunità dalla piazzola per Olivier, che però sbaglia anche da posizione agevole. Al 15’ il calcio di liberazione di Parks viene stoppato e dà una nuova possibilità agli Aironi, ma nonostante lo scatto Venditti non riesce a tenere in campo l’ovale a pochi metri dalla linea di meta. Per allentare la pressione, Cardiff inizia un lungo gioco tattico al piede che dura fino a quando un contrattacco di James lancia Hewitt, che buca tutta la difesa degli Aironi e può involarsi per metà campo per andare a schiacciare in mezzo ai pali. Ovviamente Parks non sbaglia la trasformazione per il 24-0 al 19’. Prima della ripresa del gioco i nero-argento sostituiscono i due piloni e Olivier con Keats, spostando Tebaldi apertura. Proprio Tebaldi al 23’ prova a lanciare Toniolatti con un calcetto, ma Rees arriva prima di tutti sull’ovale e manda in meta ancora indisturbato James. Parks trasforma e manda Cardiff avanti 31-0. A questo punto i padroni di casa giocano per il punto di bonus, che arriva immediatamente al 26’ quando il neo entrato Breeze raccoglie il pallone dalla base del raggruppamento e si allunga fino in area di meta. Sweeney trasforma il 38-0. Nel finale gli Aironi provano a ributtarsi in avanti per togliere lo zero dal tabellone, ma non basta stazionare a lungo all’interno dei 5 metri per battere la difesa dei Blues.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento