menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I Crociati vincono il derby e ora i play-off sono lontani solo 2 punti

I ragazzi di Filippo Frati vincono la sfida con il Granducato con un rocambolesco 16 a 14 dopo una gara che ha visto i cugini giallo-neri avanti per tutto il primo tempo. Granducato può, quasi, dire addio al quarto posto

BancaMonteParma Crociati – Granducato  16 - 14

BancaMonteParma Crociati: Trevisan; Passera, En Naour, Iannone, Woodman; Anversa, Frati M.; Sigg, Ferrarini, Del Nevo; Mandelli (cap), Kolo’Ofai; Romano, Giazzon, Lovotti.A disposizione: Scarparo, Saccomani, Minari, Maestri, Alfonsi, Damiani, Garulli, Coletti. Allenatore: Frati F.
Granducato: Mortali, Algherghini,  Mayor, McCann, Onori, Jones, Cigarini, Dumbar, Birchall, Barbieri, Pascu, Vella, Tripodi, Manici, Goegan. A disposizione: Rizzelli, Zani, Contini, Dusi, Du Plessis, Castagnoli, Galante, Evans. All.Marigny-Prestera
Arbitro: Damasco

Un derby che valeva molto per l’accesso ai play-off e che porta i Crociati a due punti dal traguardo grazie alla rocambolesca vittoria sul Granducato, in avanti per tutto il primo tempo. 16 a 14 per i ragazzi di Frati.

Subito aggressivo l’inizio di gara con i Crociati che muovono subito palla, ma è il Granducato che potrebbe sbloccare subito il risultato con un piazzato e Jones non sbaglia portando la propria squadra sul 3 a 0. Dopo il vantaggio il Granducato è padrone del campo assoluto e arriva anche la meta al 4’ con un’azione nata da una touch e concretizzata da Onori e Jones sbaglia la trasformazione da posizione laterale e si va sull’8 a 0. Meglio il Granducato nei primi dieci minuti con i Crociati che rischiano molto. Al 10’ Jones porta sull’11 a 0 il risultato grazie ad un piazzato trasformato.  I Crociati si dimostrano molto confusi e perdono per dieci minuti il proprio capitano, Mandelli per un fallo dando modo agli avversari di giocare in superiorità numerica.  Azione dei Crociati che vanno vicinissimi alla meta con Kolo’Ofai ma Onori alla fine con uno bellissimo placcaggio ferma l’azione crociata vicinissima alla linea di meta e primo affondo per la squadra di Frati. Sembra esserci maggior equilibrio ora in campo e derby che si scalda con i Crociati che ora cercano di recuperare lo svantaggio, incitati anche dai propri tifosi. Al 26’ gli uomini di Frati potrebbero accorciare le distanza ma Anversa sbaglia il piazzato. Al 29’ si infortuna Mayor con uno stiramento e fa il suo ingresso Castagnoli così come esce Manici ed entra Zani. Il Granducato cala un po’ il ritmo e i Crociati guadagnano i primi tre punti grazie al piazzato di Anversa e al 34’ il punteggio è di 3 a 11 per la formazione in maglia giallo-nera. Alla fine del primo tempo un’ingenuità dei Crociati consente al Granducato di andare negli spogliatoi con un vantaggio di undici punti, 3 a 14, grazie al piazzato trasformato da Jones. Nonostante il Granducato nella seconda parte della prima frazione di gara ha faticato a creare azioni da meta ha amministrato bene il vantaggio.
Il secondo tempo si apre con un piazzato per i Crociati  trasformato da Anversa e 6 a 14 al 45’. Il Granducato però è più aggressivo dei Crociati, più abile nelle ripartenze. I ragazzi di Marigny e Prestera  amministrano bene il gioco soprattutto nei ventidue dei Crociati con Dumbar che fa girare molto bene l’ovale ma le azioni risultano poco concrete. I Crociati però non demordono e appena trovano spazi ci provano, quando su errore degli avversari, con un drop calciato da Anversa ma sbaglia al 57’. Ma dopo qualche minuto la partita si riapre grazie alla meta di Sigg e Anversa da posizione non facile centra i pali dalla trasformazione e si portano ad un punto dal Granducato, 13 a 14 al 62’. E nel loro momento migliore i Crociati ribaltano il risultato grazie ad un piazzato da circa quaranta metri con Anversa che centra, abilmente, i pali e si porta sul 16 a 14 al 72’. È il Granducato ora a dover inseguire. Il derby si chiude con il possesso palla del Granducato e con la vittoria dei Crociati.

Classifica: Rovigo 58, Cavalieri Prato 57, Petrarca Padova 53, Crociati 48, Granducato 40, Futura Park Roma 33, Marchiol Mogliano 30, Mantovani Lazio 30, L’Aquila 20, Casinò Venezia 0

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento