menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rugby: i Crociati si aggiudicano il derby emiliano contro Reggio

I parmigiani ottengono un'importante vittoria per 15 a 7 contro i cugini reggiani nel primo derby di questa stagione. In classifica Crociati a quota 11 punti. Reggio ultimo

BANCA MONTE CROCIATI-RUGBY REGGIO 15-7
BANCA MONTE CROCIATI: Rubini, Vengoa, Morisi, Damiani, Enodeh, Farolini, Ireland (cap.), Mandelli, Mandelli, Sciacca, Delnevo, Fletcher (80' Ruffolo E.), Van Vuren, Coletti, Festuccia, Milani (57' Goegan). A disp. Manici, Singh, Caffini, Zucconi, Gennari, Carritiello. All. Mazzariol
RUGBY REGGIO: Castagnoli, Apperley, Jones, Carra, Russotto (54' Larini), Griffiths, Cigarini (41' Bricoli), Mori (40' Bezzi), Vaki (cap.), Balsemin (78' Carretta), Moore (75' Delendati), Pulli (46' Perrone), Lanfredi (70' Scalvi), Bigi (70' Rizzelli), Fontana. All. Manghi
MARCATORI: 8' meta Carra tr. Griffiths (RR), 12' meta Festuccia tr. Farolini (BM), 44' meta Sciacca (BM), 80' cp Farolini (BM)
ARBITRO: Marrana di Padova

La Banca Monte Crociati torna al successo dopo un digiuno che durava dalla seconda giornata contro San Gregorio Catania e lo fa nel migliore dei modi facendo suo il primo derby dell'Enza contro i “cugini” di Reggio. Una partita vinta con il cuore e portata a termine disputando l'ultima frazione di gioco in inferiorità numerica a causa del doppio giallo comminato a Festuccia e Delnevo.
Un'impresa, dunque, anche se va detto che i rossoneri hanno buttato al vento un'occasione più unica che rara non riuscendo a sfruttare la superiorità. Match al cardiopalmo, in ogni caso, con la prima frazione chiusa sul 7-7 e poche, pochissime azioni da segnalare. La scelta di “Cocco” Mazzariol di dare fiducia al giovane Sciacca fin dal primo minuto si conferma felice e vincente: il numero 7 gialloblù, infatti, sblocca l'incontro in avvio di secondo tempo con una meta non trasformata che regge fino allo scadere.
In mezzo, tanto possesso ma poche puntate, diversi errori in fase di calcio ma una partita che ha tenuto come detto il folto pubblico del “XXV Aprile”, finalmente quello delle grandi occasioni, con il fiato sospeso fino all'ultimo. Il calcio finale di Farolini, poi, beffa la squadra di Manghi che non raccoglie nemmeno il punto di bonus dopo che per diversi minuti, nella seconda parte della ripresa, aveva addirittura accarezzato il sogno del colpaccio.

Davanti agli occhi di Jacques Brunel, quindi, Parma si impone nella prima edizione di questo confronto: prossimo impegno sabato prossimo, sempre a Moletolo, contro lo Stade Francais, appuntamento alle ore 16.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Vaccino, ora tocca all'Università: i tempi e le modalità

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Sport

    Serve SuperMan per la salvezza: Dennis pensa in grande

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento