menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Basket, l'anticipo fa male al Lavezzini, vince il Famila Wuber Schio

La partita che si sarebbe dovuta giocare il 26 febbraio, anticipata a oggi, tra Famila Wuber Schio e le parmigiane sorride alle prime che si impongono con il risultato di 61 a 56. Domenica trasferta a Taranto

Famila Wuber Schio - Lavezzini 61 - 56

Gran bella prova del Lavezzini Basket Parma a Schio. Tiene testa alla campionesse d'Italia fino alla fine: 61 a 56 il finale. Antibe miglior marcatrice con 16 punti. Impresa sfiorata. Coach Mauro Procaccini prova a sorprendere il team di Maurizio Lasi schierando dall’inizio Barbara Gibertini al posto di Kireta infortunata e rimasta a casa. Al suo posto in panchina siede la debuttante in questa stagione Monica Vaccari. Il resto del quintetto partente lo completa Adriana, Slavcheva, capitan Franchini e l’ex di turno Antibe.
Per la Famila in campo al salto a due Cohen, Macchi, Masciadri, McCarville e l’azzurra Nadalin. Uno squadrone insomma che può vantare nomi altisonanti anche in panchina come Erkic, Consolini e Brumermane. A riposo precauzionale la statunitense Ford che fa il paio con l’assenza di Kireta. La partenza è di marca scledense come prevedibile. 11 a 2 con la tripla di Macchi dopo che Parma aveva subito anche l’antisportivo fischiato con troppa leggerezza a Slavcheva. Poi ingrana Antibe.: 11 a 6. Ma è ancora la cecchina Macchi a infilare ancora da tre. Procaccini chiama allora il primo timeout e poi fa entrare Narviciute e Corbani per Gibertini e Franchini. Poco dopo anche Battisodo per Slavcheva. Il Lavezzini applica il pressing a tutto campo e la mossa infastidisce le padrone di casa. Al termine del primo quarto Schio ha preso il largo (21 a 6) e dopo la sirena viene anche fischiato un fallo tecnico alla panchina parmense. Ad inizio del secondo parziale le ducali provano a ricucire con calma ed ecco il 25 a 16 con la “bomba” di Franchini ed il 28 a 21 su quella di Battisodo particolarmente ispirata questa sera. Le crociate sprecano più volte l’occasione per fare il meno 6. Tanti i tiri che si stampano sul ferro e per sfortuna non entrano. Un allungo finale prima dell’intervallo lungo premia ancora le venete. Consolini fa 36 a 22. Macchi è devastante e l’inizio della ripresa lascia presagire un divario pesante alla fine: 41 a 23 al 22’. Slavcheva (che non riesce a ripetere la fantastica prova di domenica scorsa) e Adriana riducono ancora una volta lo strappo: 43 a 33 al 24’. Al termine del terzo quarto siamo sul 51 a 39 con un canestro di Antibe sulla sirena. Ma ecco che nei primi minuti dell’ultimo minitempo viene il miglior momento parmigiano. Battisodo da sfogo alla sua intraprendenza e con il supporto di Adriana si va sul 51 a 49 del 35’. Il sogno dell’impresa s’infrange però contro le triple del capitano di Schio Masciadri e si torna sul 61 a 51. Poi ancora gialloblù fino alla fine: 61 a 56. Parma quindi interrompe la sua serie positiva di vittorie contro le sculettate d’Italia, ma lo fa con grande onore.

Per le ragazze di Procaccini spetta ora un’altra probante trasferta. Domenica, infatti, si gioca in quel di Taranto alle ore 18 per la quinta di ritorno. Si passa quindi dalle scudettate in carica alle vice campionesse.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 176 casi e un decesso

  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento