Rugby, le Zebre sfiorano l'impresa in Scozia: battuti 22-19 dai Warriors

Buona prova dei ragazzi di Gajan in terra scozzese contro i Glasgow nonostante la sconfitta. Nel finale Halangahu sbaglia il piazzato del possibile pareggio. Primo punto in classifica

Sinoti in azione, foto Zebre Rugby

GLASGOW WARRIORS - ZEBRE  22- 19

Le Zebre vanno vicine all'impresa, e alla prima vittoria, in Scozia: i Warriors solo nel finale battono i parmigiani per 22-19 nella quinta giornata della RaboDirect Pro12. Arriva, però, il primo punto in classifica.

Avvio tutto a favore delle Zebre che, senza paura e con un buon gioco, mettono subito sotto la squadra di casa. In dieci minuti i parmigiani si portano già sul 6-0 grazie a due piazzati, al 5' e al 10', trasformati da Orquera e Garcia. I Glasgow Warriors faticano a ripartire e le Zebre ne approfittano e dopo solo due minuti realizzano la prima meta: Sarto lancia Orquera che realizza la segnatura del 11-0 e la successiva trasformazione del 13-0.  I padroni di casa iniziano a farsi vedere intorno al 18' grazie al fallo commesso dai parmigiani ottenendo un penalty: Jackson, però, sbaglia e risultato invariato. Quest'ultimo si fa perdonare tre minuti dopo che apre per Swinson, grazie anche a un errore di Sinoti, e vola oltre la linea di meta. Jackson trasforma e risultato sul 7-13. La partita inizia a farsi nervosa e l'arbitro è costretto a estrarre un doppio giallo: prima Cristiano, poi Bergamasco. Al 24' Orquera sbaglia un penalty ma al 30' si ripete centrando i pali con le Zebre che allungano sul 16-7. Dopo la mezzora cambia la partita: gli ospiti faticano e lasciano giocare i Warriors che, addirittura, ribaltano il risultato portandosi sul 19-16 grazie alle mete di Van der Merwe e Morrison.

Nel secondo tempo le Zebre cercano di recuperare lo svantaggio e al 46' l'arbitro assegna il penalty alle Zebre per un fallo scozzese, Orquera centra i pali e risultato in perfetta parità: 19-19. I Warriors provano a sfondare il muro parmigiano ma quest'ultimi si dimostrano ben organizzati e solidi in difesa. Al 61' viene assegnato un fallo alle Zebre e di conseguenza una punizione ai padroni di casa ma Jackson non centra i pali. Gli ospiti ci provano al 66' con Halangahu che, dopo essersi liberato di un paio di avversari, supera la metà campo e calcia al largo per Bergamasco guadagnando una touche nei 22 che però viene sprecata. Negli ultimi dieci minuti cresce la pressione degli scozzesi sulle Zebre e al 72' i parmigiani sono costretti al fallo regalando un piazzato agli avversari: Home trasforma e Zebre sotto 19-22. Gli ospiti ci provano con Sinoti ma la sua corsa si ferma nei ventidue. Halangahu, per i parmigiani, al 75' ha la possibilità di recuperare lo svantaggio ma il suo piazzato non centra i pali e risultato che si fissa sul 22-19 per i Glasgow fino all'80'.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...








  
    
    
   
    
    
    
       
    
    
    
    
   
    
    
    
    
1    Reid

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento