menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Lavezzini supera la prima prova dei play-out: battuto il Pozzuoli

Le ragazze di Procaccini vincono meritatamente il primo scontro con le campane e dopo una bella prova si impongono con il risultato di 75 a 62 e ora la prossima sfida ci sarà mercoledì 6 aprile

Lavezzini - Pozzuoli  75 - 62

Il Lavezzini, nonostante una partita molto combattuta, riesce a conquistare un'importante vittoria per 75 a 62 contro il Pozzuoli e fa un passo in avanti verso la permanenza in serie A1.
Una buona prova quella delle ducali dove nel primo quarto di tempo hanno trovato qualche difficoltà contro le campane ma dal secondo quarto di tempo hanno giocato in maniera eccellente dominando la gara. Da segnalare la strepitosa di una delle migliori giocatrici della formazione ducale cioè Antibe che è riuscita a dar grinta alle compagne arrivando alla vittoria finale. Anche Franchini è stata molto brava confermandosi altra leader del gruppo di Procaccini. Parma ha fatto vedere la superiorità nei confronti delle campane infatti nel secondo quarto Mauriello apre le danze ed ancora la statunitense Aziz servita magistralmente questa volta da Battisodo portano il Lavezzini sul 22 a 16. Potrebbe essere l’allungo decisivo se non fosse per una bravissima Gatti che prima con una tripla e poi con un tiro da due riporta il tutto in perfetta parità sul 28 a 28. Addirittura a metà del secondo periodo arriva la tripla di Mazzante che porta il GMA avanti. Con i tiri liberi di Zampieri il Pozzuoli è avanti 29 a 34. si teme il peggio, ma per fortuna c’è Antibe. Quando le compagini vanno negli spogliatoi il tabellone segna 38 a 37. Il momento decisivo dell’incontro giunge al secondo minuto della ripresa. Le campane sono avanti di un punto e Procaccini chiama timeout. Da le indicazioni e la carica giusta e il Lavezzini si trasforma. Il break è devastante con Antibe sugli scudi. Passando da un 49 a 44 al 5’ si arriva in un batter d’occhio al 59 a 48. Qui a chiamare un minuto di sospensione è coach Palumbo. Al rientro Walker protesta in maniera troppo vivace nell’area parmense si becca un fallo tecnico quando mancano 81 secondo all’ultimo mini riposo. Il divario oramai è di quelli che danno sicurezza: 61 a 48 al termine del terzo quarto. Gli ultimi dieci minuti, infatti, sono una festa per i tifosi gialloblù e per tutta la squadra quando suona la sirena un sospiro di grande sollievo. La prima è andata. Ora si va a Pozzuoli a giocare gara due mercoledì prossimo con l’intenzione di cercare di chiudere il discorso. Pozzuoli dal canto suo farà di tutto per tornare a Parma sabato prossimo per giocare l’eventuale bella. Nell’altra semifinale playout Lucca ha avuto ragione dell’altra formazione campana: Agos 60 – Job Gate Napoli 52. Al momento pare quindi probabile una finale per non retrocedere tutta partenopea. Ma i discorsi non sono ancora fatti e in gara 2 le napoletane venderanno sicuramente cara la pelle

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento