menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ospreys-Zebre

Ospreys-Zebre

Rugby, le Zebre vicine all'impresa in Galles: gli Ospreys vincono 16-15

Buona gara dei parmigiani che rendono la vita difficile ai campioni in carica. Dopo un primo tempo chiuso in vantaggio, i ragazzi di Gajan vengono battuti, di misura, nel secondo tempo

OSPREYS - ZEBRE 16-15

OSPREYS:15 Morgan 14 Jones 13 Isaacs 12 Bishop 11 Walker 10 Biggar 9 Webb 8 Thomas 7 Lewis 6 King 5 Peers 4 Gough 3 Jones 2 Baldwin 1 Jones. A disp: 16 Hibbard 17 Bevington 18 Johnstone 19 Allen 20 Stowers 21 Fotuali'i 22 Spratt 23 Fussell

ZEBRE:15 Benettin 14 Venditti 13 Quartaroli 12 Garcia 11 Pace 10 Buso 9 Chillon 8 van Schalkwyk 7 Belardo 6 Ferrarini 5 van Vuuren 4 Geldenhuys 3 Ryan 2 Giazzon 1 de Marchi. A disp:16 Festuccia 17 Fazzari 18 Leibson 19 Caffini 20 Halangahu 21 Tebaldi 22 Chiesa 23 Trevisan

Al Liberty Stadium di Swansea le Zebre perdono di misura contro i campioni in carica degli Ospreys per 16-15 ma Gajan può essere soddisfatto della gara dei parmigiani bravi sia in fase d'attacco che in difesa.

LA PARTITA
Dopo 11 minuti infatti sono i bianconeri a sbloccare il punteggio con un ottimo piazzato di Chillon: primi punti della stagione per il mediano di mischia veneziano dopo il palo colpito al Monigo sabato scorso. I gallesi vanno vicini alla meta al ventesimo ma, a pochi passi dalla segnatura, perdono il pallone in avanti. Poi è Benettin ad avere l’opportunità di segnare innescato al largo ma l’azione viene venificata con un passaggio errato. Sull’azione seguente l’arbitro scozzese Paterson concede l’opportunità di pareggiare ai campioni in carica della RaboDirect Pro12 fischiando un tenuto ad un difensore bianconero; l’ispirato Biggar non fallisce il calcio. Si riprende il gioco e questa volta sono le Zebre ad andare vicinissime alla meta: stesso finale a parti invertite dell’azione precedente col possesso dell’ovale perso in avanti sul più bello. L’attacco bianconero non demorde e concretizza il buon momento trovando la meta pochi minuti dopo con Chillon che però non trasforma la segnatura. E’ ancora Biggar dopo pochi minuti a tenere i gallesi vicini nel punteggio con un altro facile piazzato. Quando mancano 2 minuti alla conclusione della prima frazione un cartellino giallo viene sventolato a  Van Schalkwyk: primo giallo della stagione per il sudafricano. Sulla mischia seguente, chiesta dai gallesi, niente di fatto.

La seconda frazione vede lo staff tecnico bianconero innestare forze fresche con ben 5 cambi: nuova prima linea per contrastare l’ottima prova del pack gallese ed ingresso in campo di Tebaldi ed Halangahu per Chillon e Quartaroli. A pochi minuti dal rientro del numero 8 bianconero Biggar non centra i pali da molto lontano fallendo la prima opportunità di vantaggio per gli Ospreys concessa dopo una mischia dominata dai gallesi. I padroni di casa nonostante buone lunghe fasi cercano di forzare le giocate d’attacco ma si scontrano con un’ottima difesa delle Zebre rientrate con lo stesso piglio della prima frazione. Il nuovo entrato australiano non centra i pali da ottima posizione dopo 15 minuti dal suo ingresso ed il punteggio rimane 8-6 per le Zebre. Al 22esimo del secondo tempo i gallesi hanno una nuova opportunità per riportarsi in vantaggio ma decidono di calciare in touche un altro fallo combinato alla mischia italiana. Dopo la rimessa la difesa della franchigia federale viene pescata in fallo e questa volta Biggar decide di andare ai pali da ottima posizione: primo vantaggio Ospreys al 61° minuto. Il divario si allarga pochi minuti dopo con la prima meta dei padroni di casa che sfruttano al meglio una palla persa che viene giocata velocemente al largo dove Biggar trova la meta. Sull’azione successiva rispondono colpo su colpo le Zebre che trovano la seconda meta della serata a Swansea con il mediano Tebaldi al largo: dopo la conversione di Halangahu i bianconeri sono a meno 1 nel punteggio. A cinque minuti dalla fine ottima opportunità per le Zebre pericolose a 5 metri dalla meta: l’azione però non si concretizza e gli 8000 del Liberty Stadium possono tirare un sospiro di sollievo. Ancora Zebre in pressione sulla mischia successiva: rubano l’ovale ma non riescono a rendersi pericolose nella metà campo gallese e così sfuma la prima vittoria stagionale in RaboDirect PRO12.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento