menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Lavezzini perde l’ultima gara a Como e approda ai play-out

Le ragazze di Procaccini vengono sconfitte per 71 a 59 dalle comasche, nellìultima giornata di campionato, dopo una gara giocata alla pari. Mauriello migliore tra le ducali

Pool Comense - Lavezzini  71 - 59

Il Lavezzini Basket Parma conclude il campionato e la sua stagione regolare con una sconfitta indolore ed ininfluente a Como per 71 a 59, viste le concomitanti e prevedibili vittorie di Priolo e Lucca. Successi che avrebbero mantenuto al decimo posto in classifica le parmensi anche in caso di vittoria a Casnate. La post season di Franchini e compagne inizierà ora domenica prossima alle 18 al PalaCiti affrontando l’undicesima della graduatoria finale ed ovverosia Pozzuoli. Unica formazione, quella campana, ad essere uscita battuta sia nell’incontro d’andata che in quello di ritorno dalle ducali. Quindi un buon auspicio, ma come si sa la palla è rotonda e i match contro le flegree andranno affrontati con la massima attenzione. Gara 2 è in programma mercoledì 6 e l’eventuale “bella” ancora al PalaCiti sarebbe prevista per domenica 9.
Procaccini sceglie per il quintetto partente Sauret, Franchini, Machanguana, Antibe ed a sorpresa Bestagno. Nelle fila delle padrone di casa iniziano la contesa Hicks, Harmon, Fazio e le due ex Stabile e Vilipic. Le bianconere partono alla grande ed al sesto sono già avanti per 13 a 6 grazie soprattutto a Jansone ed a Fazio. Ma le sorti del match col passare dei secondi vertono ancor più dalla parte delle comasche sino ad arrivare ad un eloquente 21 a 8 all’ottavo che la dice lunga sugli atteggiamenti in campo. Bestagno, intanto, è già a quota tre falli e Sauret, nervosa, si capisce subito che non è nella sua miglior giornata. Il quarto termina sul 27 a 12 con Cameo Hicks sugli scudi. Hanno effetto evidentemente le parole di coach Procaccini nel primo mini intervallo e Parma nei primi minuti dei secondi dieci minuti entra finalmente in partita rimontando sino al 29 a 26 di Machanguana. Con un Antibe senz’altro in ombra sino a questo momento si va negli spogliatoi con il tabellone che segna il vantaggio lariano: 36 a 31. Una curiosità: tutte le lombarde hanno almeno un fallo a carico. Il buon momento del Lavezzini e di Machanguana prosegue anche al rientro in campo. Al 25’ Como è sempre avanti ma di sole 4 lunghezze: 41 a 37. Da qui in avanti però Parma perde progressivamente ed inesorabilmente nuovamente terreno. 44 a 39 al 27’, 48 a 42 al 28’, 53 a 44 all’ultima pausa. L’inizio dell’ultimo quarto vede la Pool Comense che continua ad allungare sino al 58 a 45 quando, al 33’, la tripla di Battisodo lancia l’ultimo sprint delle crociate che arrivano grazie ad una scatenata Aziz (6 punti consecutivi) sino al meno due che sembra riaprire la partita: 58 a 56. Resterà una mera illusione. La bomba di Zampella spegne gli ardori gialloblù e Vilipic (15 punti per lei e miglior marcatrice insieme a Hicks) fa il resto nel finale. Le luci si spengono definitivamente sul 71 a 59. Paola Mauriello alla fine coi suoi 11 punti risulterà essere la miglior marcatrice fra le ospiti. Questi gli accoppiamenti in chiave playoff: Schio-Faenza, Taranto-Priolo, Umbertide-Como e Geas-Venezia. Nei playout: Lucca-Napoli e Parma-Pozzuoli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento