Rugby, Zebre "grandi" a metà: vincono i Glasgow Warriors 36 - 20

I ragazzi di Gajan perdono contro gli scozzesi dopo che per più di tempo sono stati in vantaggio. Alla fine le mete di Eddie e Murchie regalano la sconfitta ai parmigiani

Tito Tebaldi in azione

ZEBRE - GLASGOW WARRIORS 36 - 20

ZEBRE:15 Tebaldi 14 Bacchetti 13 Quartaroli 12 Pratichetti 11 Castagnoli 10 Halangahu 9 Chillon 8 van Schalkwyk 7 Bergamasco 6 Cristiano 5 Bortolami 4 van Vuuren 3 Ryan 2 Manici 1 Aguero. A disp:16 Festuccia 17 Perugini 18 Redolfini 19 Caffini 20 Ferrarini 21 de Marchi 22 Chiesa 23 Benettin.

GLASGOW WARRIORS:15 Murchie 14 Lamont 13 Dunbar 12 Morrison 11 McGuigan 10 Wight 9 Matawalu 8 Wilson 7 Barclay 6 Strauss 5 Swinson 4 Ryder 3 Welsh 2 Price 1 Reid. A disp:16 Brown 17 Fainga'anuku 18 Kalman 19 Campbell 20 Eddie 21 Kennedy 22 Russell 23 Thomson.

Zebre belle e beffate: i parmigiani conducono per più di un tempo ma alla fine i Glasgow Warriors vincono per 36-20.

Partono bene le Zebre che pressano gli avversari e al 4' passano in vantaggio con la meta di van Schalkwyk e la successiva trasformazione di Halangahu per il 7-0.  La gara è molto equilibrata e gli scozzesi trovano il pareggio dopo quattro minuti con la meta con McGuigan, trasformata da Wight. Neanche il tempo di riorganizzarsi in campo che gli ospiti vengono colpiti per la seconda volta dai parmigiani: Tebaldi supera la linea di meta avversaria e porta in vantaggio i suoi. Halangahu trasforma per il 14-7. E' un continuo batti e ribatti, il Galsgow non ci sta ed ecco il pareggio: Dumbar e Wight riportano il risultato in parità sul 14-14. Gli ospiti al 15', però, riescono a portarsi in vantaggio grazie al penalty, asseganto per il fuorigioco parmigiano, trasformato dal solito Wight ma le Zebre ci sono e attaccano. La pressione dei padroni di casa viene finalizzata al 25' quando Halangahu trasforma un calcio di punizione e porta le Zebre sul 17-17. I ritmi sono molto alti con il pubblico esaltato per l'ottima gara delle Zebre. Al 29' Halangahu sbaglia il piazzato del vantaggio ma al 36' si fa perdonare e porta le Zebre sul 20-17.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'avvio di secondo tempo è meno vivace rispetto al primo con entrambe le franchigie che subiscono un giallo: Morrison per i Glasgow e Ferrarini per le Zebre. La gara si riaccende al 56' quando gli scozzesi trovano il vantaggio grazie alla meta di McGuigan che ha avuto vita facile sulla sinistra vista l'inferiorità numerica dei parmigiani. Il nuovo entrato Russel non trasforma e Zebre sotto 20-22. Il pareggio se lo trova tra i piedi Halangahu ma il suo piazzato non centra i pali e parmigiani ancora in svantaggio. Gli scozzesi crescono e colpiscono ancora: Eddie supera la linea di meta delle Zebre, Russel trasforma e Glasgow allunga sul 29-20. Il ko per le Zebre arriva al 74' quando gli scozzesi mettono a segno la quinta meta con Murchie trasformata da Russell.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento