menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ritorno play-off: Crociati sconfitti e Rovigo Delta accede alla finale

I ragazzi di Frati hanno retto un tempo, poi i veneti hanno chiuso la gara nel secondo tempo, con due mete, per 24 a 9 e staccano il biglietto per la sfida scudetto. Buona prova dei Crociati con Anversa che segna tre piazzati

Rovigo Delta – Crociati  24 – 9

Rovigo Delta:Basson; Stanojevic, Pace, Van Niekerk, Bacchetti; Bustos, Legora; Guzman, Lubian, Persico; Montauriol, Reato; Golfetti, Damiano, Boccalon. A disp. .Quaglio, Milani, Ravalle, Mahoney, Foschi, Tumiati, Anouer,Duca D., Calanchini, Zorzi,Pedrazzi. All. Roux
Crociati: Trevisan; Fa’atau, Damiani, Iannone, Woodman; Anversa, Frati M.; Mandelli (C), Ferrarini, Singh; Kolo’Ofai, Sigg; Romano, Giazzon, Lovotti. A disp. Balboni, Saccomani, Boggiani, Maestri, Alfonsi, Ricci, Tobia, Coletti. All. Frati
Arbitro: Mancini (Frascati)

I Crociati non riescono a superare il Rovigo che vince 24 a 9 e dicono addio alla finale scudetto. Buona prova comunque per i ragazzi di Frati.

La gara inizia subito in salita per i Crociati, infatti al 6’ a causa di un fuorigioco della linea di difesa dei ducali, i padroni di casa si aggiudicano un calcio di punizione che viene trasformato da Bustos da circa trenta metri. 3 a 0 per il Rovigo Delta. I Crociati, però, non demordono, vogliono ribaltare il risultato e soprattutto vogliono arrivare in finale e al 14’ da un fallo in una mischia scaturisce il calcio di punizione assegnato dall’arbitro. Sulla battuta va Marco Anversa che in maniera magistrale trasforma e pareggia i conti. Due minuti dopo i padroni di casa tentano di passare in vantaggio con Basson ma il suo drop finisce alto di poco. Al 20’ si verifica una situazione analoga all’azione che ha portato i primi tre punti al Rovigo, quindi fuorigioco della difesa ducale e punizione trasformata da Bustos che riporta in vantaggio i suoi. Due minuti dopo altro piazzato per Bustos ma da posizione laterale non trasforma. I Crociati comunque provano a mettere in difficoltà il Rovigo ma è sulle accelerazioni di quest’ultimo che i Crociati soffrono. Al 32’ Crociati vicinissimi alla meta con Fa’Ofai che recupera palla su un errore di Bustos, si invola verso la zona di meta ma a pochi passi dalla linea di segnatura perde l’ovale e Rovigo si salva. Alla fine del primo tempo Anversa regala il pareggio, 6 a 6, ai Crociati con una magistrale punizione da cinquanta metri.
Nel secondo tempo al 42’un  fallo del placcatore del Parma che non rilascia l'avversario da modo al Rovigo di battere un calcio di punizione dai 30 metri, Bustos trasforma con l'aiuto del palo  e riporta in vantaggio i padroni di casa. Al 52’ ennesimo fuorigioco della difesa del Parma punito con un calcio di punizione decretato da Mancini. Bustos trasforma  e va sul 12 a 6. Solo al 54’ gli ospiti accorciano le distanze:una spinta di Stanojevic ad avversario senza palla da modo ai Crociati di battere un calcio di punizione trasformato da Anversa e riacciuffare il pareggio. Al 28’ arriva la meta del Rovigo grazie a Montauriol che approfitta di un passaggio di Reato e l’errore della difesa ducale sul placaggio. Trasformazione realizzata da Bustos. 19 a 9 a dieci minuti dalla fine. Al 36’ arriva il colpo del ko finale per i Crociati, con Pedrazzi che schiaccia la seconda meta per il Rovigo, dopo una corsa fino alla linea di meta e al 38’ 24 a 9 per Rovigo che vale la finale e per i Crociati un’amara sconfitta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento