menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fabio Borini autore del gol, il Parma lo ha riportato in Italia - Tm News Infophoto

Fabio Borini autore del gol, il Parma lo ha riportato in Italia - Tm News Infophoto

Roma Parma 1-0 | Donadoni scopre la prima sconfitta e Borini

Decide un gol dell'ex giallobu al 27' del primo tempo, con i crociati schiacciati per un tempo dal giro palla giallorosso. I Ducali cadono dopo cinque risultati utili

Prima o poi doveva arrivare. La prima sconfitta di Donadoni  è accettabile, dopo cinque partite senza averla conosciuta arriva per mano, anzi, per piede di Borini, uno che il Parma l'ha conosciuto pochissimo. Ciò che non si "accetta" è l'atteggiamento un po' troppo remissivo mostrato per un tempo, con il mister crociato  che si è sgolato nel richiamare i suoi,  poco convinti forse a causa delle energie spese contro la Juventus. Sorprese in casa Parma, Donadoni mantiene la promessa fatta in conferenza stampa e cambia rispetto al pareggio ottenuto contro la Juventus. Dopo cinque partite tra i pali si rivede Mirante, che non calpestava l'erba dei campi dai cinque gol rimediati contro l'Inter. Biabiany e Modesto vanno in panchina, al loro posto Jonathan e Gobbi, con la promozione da titolare per Musacci. Un premio per il centrocampista toscano che bene aveva fatto contro i bianconeri. Anche davanti un cambio, perchè non c'è Floccari, non convocato in accordo per il turn over, ma Palladino, con Donadoni che si affida alla velocità. Anche la Roma cambia. Si rivede Osvaldo ma non con Lamela che resta in panchina. Borini e Totti completano l'attacco, con De Rossi che cura le operazioni di centrocampo, affiancato dai piedi ottimi di Pjanic e Gago, che nascondono la palla per una buona mezzora al Parma. In difesa Heinze e Juan protetti da Rosi e Taddei sugli esterni. Stekelenburg in porta.

IL MATCH - Che viene spaventato solo due volte e non rischia quasi mai di svegliarsi dal suo sonnellino pomeridiano. Una volta da un traversone di Palladino sul quale Morrone non arriva, poi da Giovinco al 44', con un tentativo velleitario che la dice lunga sull'andamento della gara. In mezzo tanta, forse troppa Roma per un Parma che non riesce a costruire gioco e ad uscire dalla morsa del pressing giallorosso, che comincia addirittura quando Zaccardo e compagni si trovano ad impostare il gioco dalla difesa. Musacci non riesce a fare il suo, ingabbiato con i compagni, dal possesso giallorosso che sfocia, al 27', nel bellissimo gol di Borini, lesto a prendere la mira e a fulminare, sul palo lontano, l'ex compagno di squadra al rientro. Tardiva in occasione, la chiusura di Gobbi che non  è al suo posto e lascia Lucarelli da solo. Per fortuna del Parma il tanto possesso palla non si è tradotto in gol o occasioni da gol, ma solo in un paio di occasioni per protestare. Prima al 11', poi al 14', con i giocatori della Roma che reclamano due rigori, per un intervento di Zaccardo su Totti, e un tocco di braccio di Ferrario su tiro di Gago. Prima del fischio di Peruzzo, Donadoni deve rinunciare a Palladino per un problema agli adduttori, al suo posto l'altro ex Okaka.

Ed è l'attaccante ad impegnare Stekelenburg in maniera seria dopo una ripartenza, ma il suo tiro non fa male. Prima Borini ha mancato il colpaccio, preferendo un cross al tiro, con Mirante che devia mettendo fuori tempo Osvaldo. Ottima invece la scelta di tempo di Gago, che lancia Totti in area di rigore. Il suo esterno è delizioso e di poco alto. Donadoni prova a recuperare una partita che ha visto il suo Parma lontano dalla gara che aveva preparato. Dalla panchina pesca Valdes che si piazza come mezz'ala provando a creare gioco. Entra anche Biabiany al posto di Jonathan, ma la Roma va vicina al 2 a 0 con Rosi che cerca di imitare Borini, ma il suo tiro incrociato finisce lontano dalla porta di Mirante.Che sul finale è bravissimo a salvare la sua porta dagli assalti giallorossi. Prima un doppio intervento su Lamela e Taddei a pochi passi da lui, poi su Marquinho, apparecchiato da Totti in versione assist-man, costretto a rimandare l'appuntamento con il gol nel campionato italiano. Si riscatta in parte dalle colpe che ha mostrato in occasione del gol di Borini, dove si mostra arruginito, causa inattività forzata. Reattiva la Roma che supera Inter e Napoli in classifica, cancellando la prova di Siena.

 

LE PAGELLE

IL TABELLINO DI ROMA-PARMA 1-0

ROMA 4-3-3
24Stekelenburg, 87Rosi, 4Juan, 5Heinze, 11Taddei, 19Gago, 16De Rossi, 15Pjanic (dal 34' s. t. 7Marquinho), 31Borini (dal 42' s. t.14Bojan) , 10Totti, 9Osvaldo (dal 25' s. t. 8Lamela)
A disp: 18Curci, 3Josè Angel, 20Perrotta, 77Cassetti
All. Luis Enrique

PARMA 3-5-2
83Mirante, 5Zaccardo, 19Ferrario, 6A. Lucarelli, 2Jonathan (dal 33' s. t. 7Biabiany), 4Morrone (dal 24' s. t. 17Valdes), 24Musacci, 15Mariga, 18Gobbi, 10Giovinco, 22Palladino (dal 46' p.t. 21Okaka)
A disp: 1Pavarini, 33Santacroce, 23Modesto, 80Valiani
All. Donadoni

Arbitro: Sig.Peruzzo di Schio
Marcatori: al 27' p. t. Borini (R)
Ammoniti: al 23' p. t. Ferrario (P), al 24' p. t. Totti (R), al 38' p. t. Lucarelli (P)
Espulsi: nessuno
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

  • Cronaca

    Teatri e cinema riapriranno il 27 marzo

  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa dal 1° marzo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento