Sampdoria-Parma 1-1 | Eder sblocca, Lucarelli ruggisce e fa pari

Al 44' il brasiliano sul filo del fuorigioco, vince un rimpallo con la difesa che sale mele e insacca Mirante. Al 20' del secondo tempo il capitano pareggia con un colpo di testa

Capitan Lucarelli, baluardo difensivo - foto Tm News Infophoto

Sampdoria-Parma è sfida tra amici, ma fino ad un certo punto. Mhiajlovic e Donadoni non scherzano, uno è senza Gabbiadini, l'altro senza Cassano, e lo spettacolo non decolla anche per questo. Una partita tattica con le due squadre che si chiudono bene e non lasciano spazi agli attacchi avversari. Il Parma stenta di più a cercare la porta, la Samp fa diga in mezzo ed è lucida nelle ripartenze e nella costruzione delle azioni. Eder fa l'unica punta, dietro c'è Sansone, che si fa pericoloso in un paio di circostanze.

IL MATCH - E mentre lui chiama, nella sfida con il suo omonimo, l'altro non si fa attendere a rispondere. Il crociato si libera bene dalla marcatura di De Silvesri e scarica con il destro ma non trova la porta. La trova invece Eder che, al primo tentativo buono, insacca alle spalle di Mirante dopo un rimpallo. Una punizione calciata da Soriano finisce in area, Felipe non riesce a liberare e favorisce l'inserimento del brasiliano che non perdona. Donadoni fuorioso chiede spiegazioni all'arbitro per aver fischiato una punizione, quella dalla quale scaturisce il gol, che ha interrotto la ripartenza dei crociati. Secondo il tecnico non c'è ed è da rivedere anche la posizione dell'attaccante. Il Parma incassa senza nemmeno avere il tempo della reazione perché la rete arriva al 44'. Non che prima abbia mostrato cose interessanti. La Samp sta bene, si vede e non subisce gol dalla sfida con l'Inter. Parolo e Sansone provano nel primo tempo, ma senza convinzione. Un approccio sbagliato che costringe i crociati a rimanere schiacciati nella propria metà campo, merito del pressing di una Samp che non concede. Quadrata, la squadra di Mhiajlovic non crea tantissimo, ma resta abbottonata con Ghirardi in tribuna che si aspettava altro, sicuramente.

LE PAGELLE

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Parma si ritrova e ragiona, Donadoni toglie uno spento Biabiany per Palladino che non vede l'ora di entrare. Qualcosa si vede e la Samp stavolta, è costretta a guardarsi le spalle. Il ritmo cambia, il Parma fa le prove, con Parolo che vede immolarsi Mustafi su una sua bomba che sembrava destinata in porta. Si abbassa la squadra di Mhiajlovic, costretto a cambiare tatticamente la sua creatura. Un 4-4-1-1 che mira a proteggersi e a compattarsi. Ma a cose fatte, Lucarelli lo fredda e di testa fissa il punteggio sul pari. Preme il Parma che ci crede con Amauri e Sansone, dopo il 20', minuto del gol, ha due occassioni d'oro. La Samp ci prova solo in contropiede, ma non è pericolosa. Pericoloso è il Parma con Parolo che si divora il gol del ribaltone. Entra in area ma di sinistro incrocia debole, e si mangia le mani. Il Parma preme, la Samp si difende e fa quel che può quando ha il campo per ripartire. Per la verità avrebbe pure la palla del vantaggio, in una linea di equilibrio sottile che viene tenuto in vita da Mirante, decisivo su Eder. L'assalto dei crociati non produce nulla di più, Sansone è protagonista ma senza incidere, Krsticic sfiora il gol d'autore. E la scena più bella è l'applauso che Marassi riserva alla sostituzione del guardalinee, per un problema al polpaccio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento