menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fabio Ceravolo e Fabio Quagliarella - foto Ansa

Fabio Ceravolo e Fabio Quagliarella - foto Ansa

Samp-Parma 2-0 | Troppa doria, crociati sbiaditi

In 3' Giampaolo liquida la pratica e scavalca il Parma grazie ai gol di Caprari e Quagliarella

Dal nostro inviato

GENOVA - Nel giorno del suo 105esimo compleanno il Parma è così gentile da offrire la festa alla Sampdoria che banchetta agilmente tra le maglie crociate sbiadite e appannate. I motivi di una festa mesta sono da ricercare tutti in una squadra disattenta, svogliata forse, e distratta almeno per un tempo, il decondo che poi ha deciso la partita. In 3' Caprari e Quagliarella hanno demolito le speranze di difendersi e ripartire di D'Aversa, ancorato a un Inglese un po' spento e a un Siligardi quasi mai nel vivo di una manovra stagnante che non è mai riuscita a essere vivace. 

Parte bene il Parma, che nel primo tempo confeziona le due occasioni migliori per fare gol e passare in vantaggio. Una da calcio d’angolo, che porta Iacoponi a staccare da solo davanti ad Audero senza centrare il bersaglio grosso, l’altra che porta la firma di Inglese, bravo come al solito a costruirsi da solo l’occasione e servire Siligardi invece di calciare verso il portiere doriano che tira un sospiro di sollievo quando il sinistro di Siligardi viene ribattuto dal compagno di squadra a protezione della sua porta. Non è un pomeriggio di lavoro per i due portieri, almeno nel primo tempo, perché le due squadre si contendono la merenda a centrocampo, dove gli spazi sono pochi e si combatte sui centimetri pur di far valere le ragioni dell’uno o dell’altro. Siligardi stringe in mezzo e diventa un centrocampista aggiunto, Inglese sul primo portatore è attento ma quando deve ripartire appare appannato e stanco, poco supportato dai compagni. Biabiany dall’altra parte viene preso in mezzo da Sala e Praet che, quando arrivano a scambiarsi il pallone, diventano imprendibili.

Poca profondità in mezzo, la Samp preferisce attaccare sugli esterni, dove riesce a trovare campo, spazio e tempo per andare. Fino a un certo punto però perché la fase difensiva di D’Aversa ricaccia i nemici allontanandoli dal cono d’ombra di Sepe, che non esce ma vive tranquillo. Nel secondo tempo la Samp aumenta i giri di un motore che ha parecchi cavalli, rischia di sbandare zero volte e conduce in porto la nave in tre minuti. All’arrembaggio ci Caprari, bravo a bruciare sul tempo il suo marcatore sul primo palo. Deviazione vincente sotto porta e gol. Al 69’ il raddoppio porta la firma di un Quagliarella arrivato a nove gol stagionali. La testa del bomber serve per chiudere i giochi e Sepe limita i danni difendendo il difendibile mentre vede assistere al tracollo del Parma che cambia modulo passando al 3-5-2 prima e al 3-4-1-2 dopo con Ciciretti dietro Inglese e Ceravolo. Tutto inutile, vince la squadra più forte e il Parma, nel giorno del suo compleanno, festeggia mestamente anche per merito delle dirette concorrenti, lontane dieci lunghezze..

LA DIRETTA

PROBABILI FORMAZIONI

sampdoria-logo-2SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero sv; Sala 7, Tonelli 6,5, Andersen 6,5, Murru 6,5; Praet 7,5, Ekdal 7, Linetty 6,5; Ramirez 6 (82' Saponara 6); Quagliarella 6,5 (89' KKownacki ng), Caprari 6,5 (69' Defrel 6) All: Giampaolo 6,5

parma-logo-nuovo-2-2PARMA (4-3-3): Sepe 6,5; Iacoponi 5,5, Bruno Alves 5, Bastoni 6, Gagliolo 4,5 (76' Ciciretti 5,5) Rigoni 5, Scozzarella 6 (82' Stulac ng), Barillà 5; Siligardi 5 (68' Ceravolo), Inglese 5,5, Biabiany 5. All: D’Aversa 5

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Attualità

Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento