menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto: D. Fornari

foto: D. Fornari

Vigilia contro il Santarcangelo, Apolloni: "Evacuo è pronto dal 1'"

Il tecnico crociato non vuole sentire parlare né di trittico, "pensiamo di partita in partita, di più non faccio" né di mercato "non mi interessa Mazzarani adesso

Dal nostro inviato 

È un Apolloni concentrato quello che scende nell'antistadio del Tardini dopo aver diretto la rifinitura che precede la gara con il Santarcangelo. Sabato ci sarà da affrontare un osso duro, che si presenta a punteggio pieno e con grandi motivazioni. Sfidare il Parma per le altre non è mai una cosa banale, anche se c'è chi lo nasconde. Apolloni lo sa anche perché inizia un trittico che se non si può definire fondamentale poco ci manca. Sarà comunque uno snodo, il primo, importante questo per capire che tipo di campionato si prospetta. Santarcangelo, Venezia e Pordenone. Mica bruscolini... . Ma Gigi non ha paura: "Pensiamo una cosa alla volta, perché la mente umana è proiettata a pensare solo a una cosa alla volta e ne può fare una soltanto, bene. Io voglio fare bene con il Santarcangelo. Punti". Il multitasking ad Apolloni proprio non piace. Vuole tenere tutti sulla corda e va bene così: "Calcoli niente, pensiero di gara in gara. Il Santarcangelo è una squadra ostica da affrontare con determinazione. Ha davanti giocatori importanti, è prima in classifica e va affrontata con la stessa cura e la stessa spregiudicatezza con cui abbiamo affrontato il Lumezzane. Abbiamo fatto miglioramenti, anche qualche giocatore sta meglio, ad esempio Evacuo che sta crescendo e, anche non è ancora al top, rimane comunque un giocatore importante". Questione modulo: Gigi è super abbottonato, nonostante il caldo che attanaglia la città, come ogni vigilia che si rispetti è teso e quindi è meglio non farlo spazientire con le domande su moduli e mica moduli: "Le nostre qualità emergeranno alla lunga, fino all'ultimo voglio riflettere per mettere dentro gente motivata. Il 3-5-2? Ci può stare tutto, possiamo giocare a tre davanti, con il trequartista. Possiamo fare tutto. Sappiamo che contro il Santarcangelo è un test importante, prima pensiamo a quello è poi alle altre sfide. Dobbiamo dare continuità alla partita di sabato contro una squadra determinata e compatta, che non è prima per caso e che ha dei giocatori importanti. Dovremo essere aggressivi perché loro sono bravi davanti e determinati in mezzo al campo, hanno esterni forti e ci metteranno in difficoltà". Capitolo mercato: "Mazzarani? Non mi interessa, non è il momento, abbiamo una partita importante...".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa

  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento