Sport

MERCATO - Parma, Saponara sulla via del rientro. Per Biabiany o soldi o nulla

Il fantasista, a metà con i rossoneri, è chiuso da Kakà e Birsa, non ha convinto nè Allegri nè la dirigenza tanto che un possibile cambio di allenatore nemmeno lo favorirebbe

La pausa per le Nazionali è servita al Parma a incamerare energie e riversarle con decisione sul Napoli, prossimo avversario prima dell'Inter. Un periodaccio questo, il calendario non ha certo risparmiato i crociati che, nel frattempo giocheranno un derby con il Bologna. Periodaccio davvero, in mezzo a due trasferte, una partita che ha il suo peso. La sosta è servita proprio per pianificare le prossime sfide, per sciorinare le energie in vista dei prossimi impegni prima della pausa di Natale. E per pianificare anche le prossime mosse di un mercato che non vedrà il Parma indebolirsi e cedere i suoi gioielli, per ora, a meno di offerte davvero clamorose, da urlo e superiori a quelle che, ad esempio, l'Hoffenaim ha fatto pervenire lo scorso anno. 

NIENTE CONTROPARTITE - E se davvero la Juventus vorrà puntare sulla corsa di Biabiany, beh, deve fare in modo di essere convincente e lasciare da parte i discorsi altri, che non comprendono i contanti. L'affare si potrebbe pure concludere, ma al Parma non interessano altri giocatori. È dato che Quagliarella vorrà giocarsi le sue chanches in bianconero, senza passare come ha fatto il suo compagno di reparto, Giovinco, dal Ducato, l'affare si sbloccherà solo per cinque milioni di euro, cifra che dovrebbero sborsare per acquistare la metà del giocatore, dato che l'altra metà e il possesso della Samp. Con il club blucerchiato saranno altri ragionamenti, con il Parma, se mai dovesse arrivare la richiesta ufficiale, si parlerà solo se sul tavolo c'è un conguaglio economico. E pazienza se il calciatore è allettato da questa esperienza, dovrà aspettare e pure per un po'. Leonardi gestisce una bottega cara, Marotta conosce già le regole e i sondaggi hanno confermato questo.

SAPONARA RIENTRA? - intanto il Milan, altro club interessato al francese, nel mercato di riparazione manderà Saponara al Parma. Motivo: il giovane ha davanti la presenza ingombrante del suo idolo, Kakà, quella di Birsa e l'ostracismo della società che, dopo aver investito su di lui, pare si sia pentita e, per adesso, vorrebbe rispedirlo in un ambiente tranquillo dove potrà crescere senza pressioni e, magari, giocare con  regolarità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MERCATO - Parma, Saponara sulla via del rientro. Per Biabiany o soldi o nulla

ParmaToday è in caricamento