menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sassuolo-Parma 0-1 LE PAGELLE | Super Colombi, Iacoponi un muro

Bene anche Brugman

Dal nostro inviato
REGGIO EMILIA - Ecco le pagelle di Sassuolo-Parma 0-1

Colombi 7 – Gran parata su Obiang, sullo 0-0. Resta lucido quando Caputo gli si presenta davanti, lo grazia e ringrazia. Nel secondo tempo si supera su Caputo, e quando viene superato c’è la traversa.

Darmian  6 – Gioca attento su Boga, che gli va via solo una volta, quando confeziona l’occasione per Obiang. Poi lo marca come sa fino a quando esce per un infortunio muscolare.

42’ Laurini 6,5– Entra benissimo in partita, ha dalla sua Boga che limita con sapienza e mestiere. Prova a far ripartire il Parma riuscendoci a tratti ma non sempre.

Iacoponi 7 – Segue ovunque Caputo, nel primo tempo lo limita come sa, anticipandolo quasi sempre. Ciccio però è un attaccante velenoso e per sua fortuna. Evita più volte il peggio, quando i compagni non ne hanno più si aggrappano a lui. Baluardo

Bruno Alves 6  – A volte frettoloso nel far ripartire l’azione, sui palloni alti si conferma comunque insuperabile, lotta fino alla fine limitando gli attaccanti di De Zerbi.

Gagliolo 6,5 – Gioca l’ennesima partita con un problema al costato, porta a casa un sacco di palloni, Berardi e Djuricic fanno paura ma lui non trema.

Hernani 6,5  – Gara di combattimento, lotta e non si tira indietro cercando di mettere un po’ di ordine e di essere fondamentale sporcando le traiettorie disegnate dalla squadra di De Zerbi.

Brugman 7 – Gara intelligente di Gaston che si catalizza una quantità industriale di palloni, lui che di solito è abituato a giocarli in verticale. Disciplina e ordine, D’Aversa ha creato l’ennesimo soldato.

Kurtic 6 – Chiude da trequartista aggiunto, prima ha fatto la mezzala poi l’esterno nel tridente. Ma è una garanzia dal punto di vista fisico e tattico. Soprattutto.

Siligardi 6 – Ci mette tutto quello che ha, gioca con ritmo e attenzione, provando a strappare davanti quando può e ha spazio. Per il resto cuce le distanze tra i reparti.

75’ Pezzella 6 – A differenza di altre volte entra bene in partita. Ha gamba e prova a prendersi il campo quando può. Copre e per poco non trova il gol della domenica.

Cornelius 6,5 – Un gigante: fondamentale per il gioco di D’Aversa, tiene palloni in ogni zona di campo e nessuno lo abbatte. Fa respirare la squadra, la fa salire e riesce pure a diventare minaccioso verso Consigli. Pur avendo pochi  palloni giocabili, si prende la scena.

Gervinho 6 – Il più atteso al rientro, graffia e fa pace con i tifosi. L’abbraccio con D’Aversa e l’intesa con i compagni della panchina sono importanti almeno quanto il gol.

55’ Grassi 6,5 – Letture fondamentali, fosforo e muscoli in mezzo al campo. Arpiona un paio di palloni niente male.

D’Aversa 7 - Senza Sepe, Scozzarella, Kucka e Barillà, con diversi acciaccati, deve rinunciare pure a Kulusevski. Perde pure Darmian dopo 42’, ma ritrova Gervinho e dà fiducia a Siligardi dal 1’. Plasma un gruppo che per lui, evidentemente, si butterebbe nel fuoco, batte De Zerbi per l’ennesima volta e si prende tre punti fondamentali per la corsa verso la gloria. Gara attenta, preparata benissimo tatticamente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

I 4 ristoranti a Parma: ecco quali sono i locali visitati

Attualità

Blok 30, il nuovo centro polifunzionale di Parma

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento