menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il gol di Antenucci su cross di Lazzari - foto Ansa

Il gol di Antenucci su cross di Lazzari - foto Ansa

Spal-Parma 1-0 | I crociati si svegliano tardi, passo indietro

Al 50' la volèe di Antenucci che insacca il pallone di Lazzari dietro a Sepe determina la sconfitta di una squadra con poche idee. Ceravolo sfiora il pari. Brutta prestazione

Dal nostro inviato

BOLOGNA - La prima sconfitta del Parma è bruciante. Non tanto per il risultato ma per il modo in cui è maturata. Pochi spunti da parte della squadra crociata, tante difficoltà nella fase di impostazione, dove si registra sicuramente un passo indietro. Crociati puniti da un super gol di Antenucci e da ua mancanza di idee che è figlia anche di una scarsa qualità e di una risalita che troppo in fretta ha messo a nudo i limiti di una squadra poco strutturata e ancora non abituata a certi ritmi. L'1-0 p arrivato grazie a un numero d'alta scuola, ma legittima la superiorità di una squadra tutta corsa e compattezza che ha lasciato pochissimo agli uomini di D'Aversa, costretti a ripartire in fretta e a rimettersi in piedi perché la prossima è contro i campioni in carica. 

LA DIRETTA

D'Aversa lancia dal primo minuto Alessio Da Cruz con grande sorpresa. L'olandese, dopo un'estate parecchio turbolenta, tra litigi con il tecnico e il mancato trasferimento allo Spezia di fine mercato, si ritrova titolare dopo sei mesi. L'ultima fu a Chiavari, quando i sogni di promozione per il Parma sembravano essere svaniti. Il 2-0 dei liguri sembrava aver posto fine alla corsa dei crociati per il secondo posto, poi sappiamo tutti come è finita. La Serie A è arrivata ma si è dimostrata subito dura per i ragazzi di D'Aversa che dopo i novanta minuti positvi contro l'Udinese si ritrovano a fare i conti con un avversario parecchio rodato e pragmatico come la Spal che - in maniera abbastanza inaspettata - lascia il pallino del gioco in mano ai crociati, bravi a governare la partita per i primi 25' in cui producono poco e niente. Qualche tentativo sporadico costruito sull'asse mancino con Di Gaudio e Inglese e un maldestro tentativo di disimpegno da parte di Gomis che per poco non beffava i suoi e permetteva a Di Gaudio di portare in vantaggio. In vantaggio rischia di andarci la Spal, almeno un paio di volte nel primo tempo. Le mezzali di Semplici vanno spesso dentro, Kurtic e Missiroli spesso portano la loro sagoma dentro l'area di rigore ma i pericoli maggiori arrivano soprattutto sulla mancina con Lazzari che corre parecchio e preoccupa Gobbi. Per tutto il primo tempo e pure per gran parte del secondo.

La squadra di D'Aversa sonnecchia parecchio, dopo i primi 25' minuti non riesce praticamente più a farsi pericoloso cadendo in una specie di sonno profondo che gli impedisce anche di leggere l'azione orchestrata di Lazzari che al 5' del secondo tempo mette dentro un pallone fantastico che Antenucci gira in porta senza lasciar sbattere a terra. Un gol fantastico che inchioda Sepe incolpevole, che può solo guardare la sfera insaccarsi alle sue spalle. D'Aversa vede i suoi piano piano accartocciarsi all'indietro, Gobbi soffre e Da Cruz non punge, ma resta comunque il più voglioso dei suoi e questo è tutto dire. Anche quando D'Aversa dà una chanche a Ceravolo prima esterno e poi vicino a Inglese. Per un quarto d'ora, quando entra Gervinho e il Parma passa al 4-2-4. E qualcosa succede perché le maglie della Spal si allargano e la coppia d'attacco crociata ha qualche possibilità di farsi notare. Gervinho va a rubare il pallone sulla linea di fondo al difensore avversario e lo serve a Ceravolo che capisce tardi le intenzioni del compagno vanificando il tutto. Il finale di partita è comunque ammirevole da parte degli uomini di D'Aversa che si svegliano tardissimo e prima dei 5' di recupero costruiscono l'azione più pericolosa: palla che Gervinho va a recuperare sulla linea del fallo laterale, la gioca per Inglese che mette un traversone teso sul quale non arriva Ceravolo per un pelo. In spaccata il bomber ex Benevento non devia il pallone a porta vuota. 

IL TABELLINO

SPAL-PARMA 1-0

50' Antenucci (S)

download-4-4SPAL (3-5-2): Gomis 6; Cionek 6, Vicari 6, Felipe 6; Lazzari 7, Kurtic 6,5, Schiattarella 6 (73' Valdifiori 6), Missiroli 6 (63' Everton Luiz 6), Fares 6 (81' Costa sv); Petagna 6,5 Antenucci 7.  A disp: Thiam, Milinkovic-Savic, Djourou, Simic, valoti, Moncini, Valdifiori, Dickmann, Everton, Costa, Paloschi, Viviani. All: Semplici 6,5

parma-logo-nuovo-2PARMA (4-3-3): Sepe 6; Iacoponi 5,5, Bruno Alves 5, Gagliolo 5,5, Gobbi 5 (73' Gervinho 6); Grassi 5, Stulac 5, Barillà 5,5 (79' Dimarco sv); Da Cruz 6, Inglese 6, Di Gaudio 5 (63' Ceravolo 5). A disp: Frattali, Bagheria, Deiola, Sierralta, Rigoni. All: D'Aversa 5

Arbitro: Orsato di Schio

Note. Ammoniti: Kurtic (S), Schiattarella (S), Stulac (P), Lazzari (S), Felipe (S), Petagna (S), Barillà (P). Recuperi: p.t. 2' - s.t. 5'

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Tre nuove piste ciclabili: lavori per 1 milione e 150 mila euro

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    I presidi: "Didattica in presenza al 100%? E' un azzardo"

  • Cronaca

    Covid: a Parma vaccinate quasi 135 mila persone

  • Attualità

    Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento