menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Riccardo Gagliolo - foto D. Fornari

Riccardo Gagliolo - foto D. Fornari

Spezia-Parma, la Procura Federale indaga: quali sono i rischi?

Nel mirino la partita che ha deciso la promozione dei crociati

La partita del 18 maggio è passata alla storia per aver portato il Parma in Serie A. Ma la Procura Federale, secondo Sportitalia, avrebbe aperto un'inchiesta proprio su quella gara.

La Procura Federale nei giorni scorsi - secondo la Gazzetta dello Sport - avrebbe ascoltato due giocatori dello Spezia: Filippo De Col e Alberto Masi, più due dirigenti liguri: il team manager Leonar Pinto e l'ad Luigi Micheli per cercare di capire il contenuto di due sms inviati da Fabio Ceravolo ed Emanuele Calaiò ai giocatori dello Spezia qualche giorno prima della partita. La fase istruttoria è solo all'inizio, la Procura si sta accertando sul contenuto degli sms per capire se la gara è stata combinata oppure se si è trattato solo un tentativo - sempre secondo la Gazzetta -. Ma la stessa fase istruttoria potrebbe accertare, alla fine delle indagini, che si tratta di un nulla di fatto e archiviare definitivamente la vicenda. 

RISCHI - Sempre secondo la Gazzetta dello Sport sono stati ascoltati Ceravolo e Calaiò, autori dei due messaggi incriminati. La Procura dovrà accertarsi in seguito anche del coinvolgimento - attualmente escluso - di altri tesserati. Un eventuale processo sportivo - anche solo per responsabilità oggettiva - metterebbe a rischio la permanenza in Serie A da parte del Parma. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa

  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento