Mercoledì, 4 Agosto 2021
Sport

Verso La Spezia: quanti dubbi per D'Aversa

Pellè resta a Collecchio, il tecnico deve scegliere il sostituto di Bani: Osorio favorito. Fiducia a Mihaila, Krause sta scegliendo l'ad, la conferma di Carli non è certa

Foto Ansa

Con lo Spezia serve davvero l’aiuto di tutti. Vincere potrebbe non bastare, il Parma è in un mare di guai, remare tutti uniti verso un’unica direzione, sperando che le onde non travolgano la barca, è l’unica cosa che resta da fare ai ragazzi di Bob, spinti in mare aperto anche dal presidente Krause che ha trascorso già due dei suoi cento giorni a Collecchio. Il patron sta seguendo da vicino l’iter burocratico per il progetto di ammodernamento del Tardini, in più sta vagliando le varie figure pronte a entrare nel nuovo organigramma societario. Serve una figura forte, una sorta di amministratore delegato (che alla fine potrebbe anche essere lui, nella veste del doppio ruolo), un uomo dei conti che tenga in mano la situazione quando lui tornerà in America. Oltre che un supervisore dell’area tecnica, che affiancherà dalla prossima stagione il direttore sportivo. Difficile resti Marcello Carli alla guida. Krause valuta un paio di figure di spicco nel mondo del calcio, un italiano che lavora all’estero e uno straniero di grande caratura.

Intanto c’è da giocarsi la permanenza in Serie A, compromessa ampiamente da una serie sciagurata di partite. Basti pensare che l’ultima gioia per il Parma risale ormai al 30 novembre. Sono 14 i turni senza i tre punti, D’Aversa (che in sette gare ha totalizzato briciole) torna nello stadio che ha consacrato la sua squadra cospargendola di gloria. Tre anni fa fu Serie A, la stessa che adesso è tutt’altro che certa per il futuro. Per tenersela, senza Bani e Brugman, squalificati, con Pellè che lavora ancora a parte, il tecnico crociato è orientato a schierare nel ruolo di centrale Osorio, assieme a Gagliolo. Conti e Pezzella proveranno a tenere bassi Saponara e Gyasi, con a centrocampo il ritorno di Kurtic, punito con una tribuna e reintegrato dopo la multa. Hernani dovrebbe guidare il reperto, in ballottaggio con Grassi, mentre l’intoccabile Kucka agirà sulla destra. Per dare man forte al tridente, con Karamoh, Cornelius e Mihaila. Pronto a strappare ancora.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso La Spezia: quanti dubbi per D'Aversa

ParmaToday è in caricamento