rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Sport

Stulac il maratoneta, a rischio per la gara con la Spal

Lo sloveno ha rimediato un pestone alla caviglia nella partita della Dacia Arena. D'Aversa ha ancora una volta gli uomini contati in mezzo al campo. Spunta anche qui un Mister X

E' stato il primo acquisto del Parma in Serie A. Daniele Faggiano ha saputo sottrarlo alla concorrenza muovendosi prima e anticipando un po' tutti, strappandolo al Venezia - rivale di tante battaglie tra Serie B e Lega Pro - per poco più di un milione di euro. D'Aversa gli ha affidato subito le chiavi del centrocampo, battezzandolo play al primo anno di Serie A. Con le lunghe leve e la stazza fisica, Leo Stulac si è fatto carico della squadra e si è messo a dar man forte alla difesa rimediando tra l'altro buone prestazioni tanto che il Bologna di Inzaghi, che lo ha allenato in Laguna, aveva fatto un tentativo per acquistarlo.

Fuori mercato, ma dalle parti di Collecchio giurano che non sia l'unica richiesta pervenuta a Faggiano che ha dovuto declinare le proposte e rispedirle al mittente. Segno che il Parma crede in Stulac rilanciato, dopo un po' di panchina, contro la Roma. Spinto dal ko di Scozzarella, che sta rientrando a pieno regime, Stulac ha stentato - come tutti nella partita con i giallorossi - ma si è ripreso la scena a Udine con prepotenza. Non solo per l'assist che ha spalancato la porta a Gervinho (costatogli il pestone di D'Alessandro che lo ha costretto alle terapie martedì alla ripresa), ma anche per la solita quantità di metri che si è messo sul groppone. Ha corso quasi 12 chilometri per lo sloveno che ancora una volta si è messo a disposizione di D'Aversa con grande spirito di sacrificio, portando muscoli e fosforo alla mediana del Parma che, in questo momento, avrebbe bisogno di lui ancora.

Con Deiola partito alla volta di Cagliari, Rigoni non al top e Kucka che sta lavando via la ruggine dell'inattività per tenersi pronto in caso di chiamata domenica con la Spal, Leo si allena a parte per far riassorbire quella botta che metterebbe a rischio la sua presenza (preziosa più che mai) per l'ennesimo scontro diretto. Detto che c'è ancora una settimana davanti per tentare il recupero, D'Aversa ha bisogno di una mezz'ala da affiancare a Barillà nel gioco delle coppie che vede coinvolti i centrocampisti.

Al momento sono cinque, sei con Dezi che è in attesa di conoscere il suo futuro a circa otto giorni dalla chiusura ufficiale del mercato di riparazione. Serve quindi una mezz'ala da reperire sul mercato, la società sta lavorando per consegnare a D'Aversa un giocatore pronto che possa andare ad arricchire il parco centrocampisti di una squadra che ha fatto i miracoli e che vuole continuare a stupire. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stulac il maratoneta, a rischio per la gara con la Spal

ParmaToday è in caricamento