Svolta Serie A, Dal Pino: "Passi avanti con Cvc, ma non è ancora chiusa"

Accettata l’offerta del fondo Cvc-Advent-Fsi per il 10% della media company creata per gestire e commercializzare i diritti televisivi del massimo campionato italiano. Per il Parma presente Ferrari

Paolo Dal Pino - foto Ansa

È stata approvata all’unanimità dalla Lega Serie A l’offerta del fondo Cvc-Advent-Fsi per il 10% della media company creata per gestire e commercializzare i diritti televisivi del massimo campionato italiano. Sul tavolo 1,7 miliardi di euro. Per il Parma era fisicamente presente all’Assemblea di Roma Marco Ferrari, Presidente di Nuovo Inizio e forte sostenitore dell'iniziativa sin dal primo momento, in totale sintonia con il Presidente Dal Pino.

Paolo Dal Pino ha parlato alla stampa presente. "Intanto ringrazio tutti i presidenti e i fondi di private equity che credono nella nostra industria e sono disposti a investire 1,7 miliardi di euro in questo periodo storico per avere il 10% della società che gestirà tutti i diritti commerciali del campionato di calcio italiano. Però non c'è ancora niente di definitivo: oggi abbiamo trovato un accordo e votato all'unanimità le condizioni economico-finanziarie, abbiamo accettato la proposta ma non abbiamo ancora chiuso, non c'è alcun impegno vincolante di alcun tipo. L'operazione è complicata e complessa e serve un contratto prima di arrivare alla firma finale. La cosa che dà più felicità è che in un momento come questo il sistema Serie A sia stato capace di fare. Abbiamo inventato un modello di business e anche se ci sono stati momenti di discussione abbiamo fatto qualcosa di unico. Ancora c'è un percorso da fare ma abbiamo fatto passi avanti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Pasta al glifosato: ecco i marchi che la contengono (e quelli da non dare ai bimbi)

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Ecco cosa cambia a Parma da domani

  • Ferie blindate: niente vacanze in montagna e divieto di spostamento fuori regione per i parmigiani

  • Firmato il Dpcm, coprifuoco e spostamenti: cosa cambia per i parmigiani

Torna su
ParmaToday è in caricamento