Sport

'Le diversità non esistono': sBoccia l’amicizia” tra AVIS e Libertas Sanseverina

Sabato 9 novembre al Circolo Bocciofila Aquila di Via Anselmi 20, si è svolto il primo torneo di bocce organizzato da AVIS Area Giovani Parma e Libertas Sanseverina Parma

sBoccia l’amicizia” tra AVIS e Libertas Sanseverina. Sabato 9 novembre al Circolo Bocciofila Aquila di Via Anselmi 20, si è svolto il primo torneo di bocce organizzato da AVIS Area Giovani Parma e Libertas Sanseverina Parma. La sfida amichevole si è svolta tra ventiquattro ragazzi affetti dalla sindrome di Down e altrettanti volontari di AVIS e giocatori di football americano della squadra “Panthers”, divisi in squadre miste, in cui atleti e avisini si affiancheranno ai giocatori Special Olympics.

Un torneo amichevole: senza perdenti ma solo vincitori. "L’iniziativa vuole mandare un messaggio di sensibilizzazione a tutti i cittadini: le diversità non esistono ed è gratificante giocare insieme, sorridendo e divertendosi, è importante diffondere questo messaggio perché queste associazioni vanno aiutate e hanno bisogno di volontari", dichiara il Responsabile di AVIS Area Giovani, Massimo Popoli 

"La propaganda alla donazione si può fare in tanti modi, credo che una giornata di gioco e festa in compagnia di atleti speciali sia una delle più belle "cartoline" di invito alla donazione non solo di sangue ma anche di tempo a chi più ne ha bisogno. Un sentito ringraziamento per la bella riuscita dell'evento sportivo ai volontari di area giovani Avis Parma, alla squadra dei Panthers, ai volontari del Circolo Bocciofila Aquila e agli assessori Marani e Antonini". 

L’iniziativa, è stata pensata a seguito dell’ottimo successo riscosso dal torneo di bowling integrato che si è svolto a inizio 2013, organizzato sempre da AVIS e Libertas Sanseverina. Il presidente dell’associazione Libertas Sanseverina, Remo Pattini, ringrazia tutto il mondo del volontariato, "perché altrimenti non si farebbe niente – dice – ed è molto bello far conoscere questa realtà (la federazione degli Special Olympics) che conta nel mondo 4 milioni di iscritti, organizza i suoi mondiali ogni quattro anni e porta la cultura dello sport vero, molto importante perché il gioco fa crescere le persone". Partner d’eccezione per questa sfida è la squadra dei Panthers di Parma, "donatori veri, – commenta la responsabile della comunicazione, Sara Terenziani - da quattro anni siamo in AVIS, e ci siamo veramente. Queste esperienze sono un valore aggiunto per i nostri giocatori".

Nell’occasione di sabato il Circolo Aquila ha messo a disposizione le sue quattro piste e le attrezzature da gioco, insieme a personale volontario per le mansioni di arbitraggio. Il presidente del Circolo Aquila, Franco Alfieri, si dice "molto orgoglioso di questa iniziativa in quanto il nostro circolo è nato col volontariato". Ha partecipato alla conferenza stampa di presentazione dell’evento anche l’assessore allo Sport, Giovanni Marani, il quale dichiara: "Una grande giornata di soddisfazione per tutti, ma soprattutto un momento di sport nel vero senso del termine". Alla fine della gara sono stati consegnati ai partecipanti una medaglia e un attestato in ricordo del torneo, promosso dall’AVIS Comunale Parma in collaborazione con Special Olympics, Panthers Parma e il patrocinio del Comune e della Provincia di Parma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Le diversità non esistono': sBoccia l’amicizia” tra AVIS e Libertas Sanseverina

ParmaToday è in caricamento