Udinese-Parma, Donadoni: "Dobbiamo fare una partita di grande valore agonistico"

Mister Roberto Donadoni chiede alla sua squadra domani sera a Udine uno scatto in più rispetto alla gara casalinga d’esordio in campionato di domenica scorsa contro il Chievo Verona

Mister Roberto Donadoni chiede alla sua squadra domani sera a Udine uno scatto in più rispetto alla gara casalinga d’esordio in campionato di domenica scorsa contro il Chievo Verona. “L’Udinese nel recente passato ha dimostrato di essere una buona squadra. Conoscendo quanto è forte e il desiderio di rivalsa che nutrirà per esser stata eliminata nei preliminari di Europa League, noi – ha detto l’allenatore crociato nella conferenza stampa della vigilia - dobbiamo fare una partita di assoluto valore agonistico, con quella determinazione che, una settimana fa, ha fatto pareggiare il Chievo quando ci ha affrontato”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inevitabili, a poche ore dalla chiusura del calcio mercato, sono state le domande a cui il tecnico del Parma ha dovuto rispondere, sottolineando concetti già ripetuti. “Tutti i giocatori che al momento sono del Parma sono qui a mia disposizione e io li prendo in considerazione in ugual misura, senza alcuna differenza. Jaime Valdes oggi non è assolutamente sul piede di partenza e, in ogni caso, Walter Gargano, non è il giocatore che, per caratteristiche, lo va a sostituire. Certo, il mercato a campionato iniziato – ha ribadito il mister - è logorante con questa formula. Il mio pensiero in merito lo conoscete e credo sia il medesimo di altri miei colleghi. E’ assurdo che, dopo due settimane dal principio della competizione, ci sia ancora in essere la campagna trasferimenti”. 

Allo stadio Friuli sarà un confronto che si ridurrà alla sfida Cassano-Di Natale? “E’ naturale che due campioni del genere facciano riflettere le luci della ribalta e le attenzioni su di loro, ma i fuoriclasse devono sempre essere supportati dal collettivo” – ha concluso Donadoni, prima di svolgere la seduta di rifinitura

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Verso un lockdown soft dal 9 novembre?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento