rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Sport

Un finale da urlo! Solo City e Lens meglio del Parma in Europa

Nei maggiori cinque campionati, la squadra di Pecchia è terza per punti raccolti nelle ultime otto giornate: 20 su 24 a disposizione. Solo Guardiola (22 su 24) e i francesi (21 su 24) hanno fatto di più

In questo finale di campionato il Parma ha tenuto il passo delle grandi d'Europa. Anzi, della più grande: nelle ultime otto gare del torneo, solo il Manchester City, finalista di Champions League, e il Lens hanno fatto meglio rispetto alla squadra di Pecchia. Suona strano a dirlo, ma sul podio delle squadre europee che hanno chiuso (o stanno chiudendo) il loro torneo in crescendo c'è il Parma. Numeri alla mano, i crociati hanno mietuto una 'vittima' dietro l'altra (sportivamente parlando), riuscendo a trovare il modo di chiudere i giochi in maniera brillante e prepararsi al meglio al grande appuntamento. Probabilmente nessuno ci avrebbe scommesso un dollaro a bocce ferme o dopo aver visto le peripezie del Parma in questo campionato pieno di alti e bassi in cui il club ha trovato la giusta strada solo un mese e mezzo fa.

Ma se prendiamo in esame le ultime otto partite vediamo come la squadra di Pecchia abbia mantenuto un'andatura molto spedita. Sei vittorie, due pareggi e zero sconfitte. Venti punti conquistati su ventiquattro: gli stessi del Liverpool, uno in più rispetto al Manchester City e ben cinque in più del Real Madrid. Insomma: il fatturato del Parma di fine campionato è migliore rispetto a quello di tanti top club europei. Per capire il peso dei numeri, nelle ultime otto giornate il Parma ha messo insieme 7 punti in più rispetto al Milan campione d'Italia uscente. Neppure il Napoli di Spalletti, che ha abbattuto ogni record e si è cucito lo scudetto sul petto, è riuscito a fare meglio in questo scorcio di campionato. 

Sul gradino più alto del podio c'è il Manchester City di Pep (e dell'ex Maresca). Subito dopo il Lens in Francia. Sono queste le uniche due squadre capaci di superare la quota raggiunta da Pecchia e dai suoi ragazzi. Il cannibale Guardiola, nelle ultime otto partite, ha messo insieme 22 punti su 24 disponibili: ne ha vinte sette su otto. L'altra l'ha pareggiata. Un andamento simile lo ha avuto la sorpresa della Ligue1: il Lens di Openda (obiettivo del Milan) e Fofana (vecchia conoscenza del nostro calcio per via dei suo trascorsi all'Udinese) che, a differenza del City, ha perso una partita e ha collezionato un punto in meno rispetto ai prossimi finalisti di Champions League, guadagnandosi di diritto il secondo gradino del podio. Poco più sotto c'è appunto il Parma, che ha trovato il giusto equilibrio presentandosi in condizioni strepitose ai playoff. Dal Palermo al Venezia, un filotto così non si vedeva dai tempi dell'ultima promozione (stagione 2017-2018). In 48 giorni sono stati messi a verbale 20 punti, serviti a scalare ben 5 posizioni in classifica. Da nona a quarta in 7 domeniche. Dopo una parte centrale di campionato in cui il primo pensiero era quello di evitare un'imbarcata simile alla scorsa stagione, Pecchia è riuscito a navigare nella tempesta e a salpare in un porto sicuro. Il viaggio non è ancora terminato e la Serie A, fino a un mese e mezzo fa distante pure nei sogni più belli, è più vicina che mai. Quattro partite separano Krause dal suo sogno tutto italiano. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un finale da urlo! Solo City e Lens meglio del Parma in Europa

ParmaToday è in caricamento