rotate-mobile
L'INTERVISTA

Vaeyens: "Parma, l'obiettivo è la promozione in Serie A"

Il dirigente belga a margine della cerimonia di conferimento della Laurea ad Honorem a Carlo Ancelotti: "Cerchiamo di rimanere a lungo in vetta alla classifica. Bisogna centrare l’obiettivo finale"

Il Managing Director Sport del Parma, Roel Vaeyens, ha fatto il punto della situazione con Sky Sport a margine della cerimonia di conferimento della Laurea ad Honorem a Carlo Ancelotti nell’auditorium Paganini di Parma. “I primi mesi sono stati positivi - ha detto il dirigente belga -. Ho iniziato al termine della stagione, ho osservato com’era organizzato il Club e poi ho preparato il mercato per questa stagione. Credo che abbiamo avuto un ottimo avvio di campionato, specialmente per quanto concerne i risultati. Sono soddisfatto della rosa e dello staff tecnico, di conseguenza sono molto fiducioso per il futuro. Obiettivi? La Serie B è un campionato molto difficile, ci sono molte concorrenti forti. Per questo è importante preparare al meglio ogni partita. L’obiettivo per le prossime settimane è migliorare partita dopo partita, vincere più partite possibili, cercare di rimanere a lungo in vetta alla classifica e infine di centrare l’obiettivo finale che è la promozione in Serie A. Ovviamente ci sono altre squadre che hanno lo stesso obiettivo, quindi non sarà facile”.

Il focus si sposta poi sui singoli. Tra questi sta brillando a Parma Adrian Benedyczak: “È un premio per il duro lavoro di ognuno nel Club negli ultimi anni. A partite dagli scout, che hanno fatto un lavoro fantastico. Non solo con Benedyczak ma anche con Bonny, Circati, Camara e tanti altri che hanno portato a Parma in giovanissima età. Tornando a Benedyczak, si sta facendo veramente bene. Spero che possa rimanere su questi livelli. Spero anche che, come lui, ci saranno altri giovani che giocheranno gradualmente sempre di più”. Chiusura dedicata al protagonista di giornata, Carlo Ancelotti, insignito della Laurea ad Horem in Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate dall'Università di Parma : “Ha vinto tutto quello che si poteva vincere a livello di club, come giocatore e soprattutto come allenatore. Penso che non possiamo far altro che avere il massimo rispetto per lui e per quello che ha raggiunto. Non ha vinto solo in Italia, ha vinto titoli in tutte le 5 leghe europee più importanti, ha vinto la Champions League. È impossibile descrivere in poche parole la carriera vincente di un allenatore come Ancelotti. È un onore per tutti noi essere qui e sono sicuro che impareremo qualcosa da lui oggi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaeyens: "Parma, l'obiettivo è la promozione in Serie A"

ParmaToday è in caricamento