menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma, parla Zaccardo: "A Bologna per la salvezza matematica"

"Siamo molto vicini al traguardo, andiamo al Dall'Ara per cercare di fare i punti che ci facciano stare tranquilli. Il mister? Ha portato serenità e convinzione. Il mio futuro? Per ora sto bene qui"

Allenamento a porte chiuse agli ordini di mister Colomba che, all'appuntamento con il suo passato, ci vuole arivare prontissimo. Consapevole dell'ormai certa esclusione di Amauri, aggiunta a quella di Mirante, il Parma va al Dall'Ara più convinto che mai, con l'intenzione di raggiungere quella matematica che gli consentirebbe di giocarsi le ultime gare con la testa libera.

MOMENTO POSITIVO - Bologna - Parma non è solo la partita di Colomba. Molti gli ex, tra cui Zaccardo, pronti ad una rivincita. "Rispetto a un mese fa abbiamo decisamente il sorriso sulle labbra - dice il difensore - . Abbiamo raccolto nove punti in tre settimane. Siamo vicino al traguardo, manca poco. Non è ancora fatta, per questo andiamo al Dall'Ara per fare punti e dare continuità al nostro momento positivo. Il Bologna pure sarà affamato di punti visto che è reduce da un momento non brillantissimo e non è neppure ancora salvo. I nostri avversari vorranno muovere la classifica e noi siamo concentrati nel non mollare a un passo dalla meta e come detto a dare continuità. Gli ingredienti e gli stimoli per far bene ci sono tutti. E' un derby, io e Colomba siamo ex, arriveranno molti nostri tifosi e il morale è alto".

LA MATEMATICA CERTEZZA - Ecco, ci siamo vicini, precisa il difensore. "Solitamente si dice che chi ha raggiunto i 40 punti sia salvo. Ma quest'anno bisogna aspettare la certezza matematica che potrebbe arrivare domenica. Ci teniamo a fare bene. Vincere è bello. Non è successo spesso prima delle ultime tre settimane e vogliamo continuare su questa strada e provare a centrare prima della fine della stagione una o due vittorie ancora".

COLOMBA E LA LUCIDITA' - Su mister Colomba poi, il terzino modenese ammette: " Quando è arrivato con la sua lucidità ci ha dato compattezza, solidità. A noi a livello mentale il cambio in panchina ha dato indubbiamente una scossa positiva. In campo abbiamo più equilibrio, non siamo spregiudicati, riusciamo a giocarcela alla pari con tutti, valutiamo di volta in volta l'avversario. Speriamo di continuare con mister Colomba  e di non soffrire più come in passato. Il mio futuro? Per ora c'è il Parma. Nel calcio poi tutto può succedere, ma sia il presidente Ghirardi che l'ad. Leonardi sanno che io a Parma sto bene e che qui ci sono tutte le componenti per fare bene".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

  • Cronaca

    Teatri e cinema riapriranno il 27 marzo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento