menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Francesco Valiani durante un'azione di gioco - Tm News Infophoto

Francesco Valiani durante un'azione di gioco - Tm News Infophoto

Parma, parla Valiani: "A Cesena per capire chi siamo"

"La partita di domenica sarà importantissima. Un risultato pieno ci rilancerebbe e, nello stesso tempo, ci allontanerebbe dalla zona calda. Altrimenti bisogna mettersi in testa che ci sarà da lottare

Come sta una squadra che non vince da oltre un mese e che, dopo i buoni propositi di avvio campionato, si ritrova, a dieci partite dalla fine del torneo, a dover lottare per non rimanere imbrigliata nei meandri della zona calda? A questo quesito ha provato a rispondere Francesco Valiani che, nonostante la sconfitta contro il Milan e la classifica magra fino a qui, si mostra ottimista in vista del prossimo impegno, che sarà determinante per il prosieguo in A. Più che la gamba, a preoccupare è la testa di un gruppo che non era stato costruito per questo tipo di traguardi, ma che si ci trova in pieno e che sta cercando di uscirne al più presto.

PER CAPIRE - "Arriviamo a questa partita - dice Valinai - dopo la sconfitta con il Milan, gara in cui non è tutto da buttare. In settimana ho letto cose inesatte, soprattutto da parte della stampa nazionale, del tipo "Milan che ha passeggiato su di noi". Sono frasi che non mi trovano d'accordo, perchè io ho visto un'altra partita. Al di là di quello che si è detto ce la siamo giocata a viso aperto. Detto ciò, a Cesena bisogna rifarsi e prendere tutto ciò che c'è in palio. Ci sono punti importantissimi, che serviranno soprattutto per caire quale sarà la nostra strada. Se si vince possiamo fare un salto in avanti notevole, se invece dovesse non accadere, bhè, li ci sarà da lottare fino all’ultimo per non retrocedere. Io però sono convinto che domenica faremo una grande partita. Non ho in mano il risultato, ma sono fiducioso". Valiani sa che pensare ad un Cesena già retrocesso, potrebbe essere un danno per il Parma che proverà a vincere a tutti i costi una partita insidiosa. "Non pensiamo di trovare una squadra rassegnata. Questo è un fattore che può essere un tranello. Sarebbe un errore se qualcuno di noi dovesse pensarla così. Dal punto di vista dell’orgoglio, anche spinti dal loro pubblico e dal fatto che si tratti di un derby, vorranno sicuramente onorare la partita e a maggior ragione non essendo ancora condannati dalla matematica ci proveranno fino all’ultimo". Come dovrà fare il Parma, nel tentativo di migliorare una classifica che non ci si aspettava assolutamente e che, a guardarla, incute preoccupazione. "Paura della classifica? La squadra potrebbe e dovrebbe avere un po’ di punti in più, sicuramente. Non stiamo sottovalutando la situazione, solo che abbiamo più voglia di riagguantare qualche avversario davanti piuttosto che di guardarci alle spalle. Per come stiamo giocando i risultati arriveranno, ne sono convinto. Nelle prossime partite sono fiducioso di vedere un Parma diverso dal punto di vista del risultato". Ad agitare le acque in casa gialloblu ci si è messa anche la Fiorentina che, secondo indiscrezioni, starebbe facendo la corte serrata a Leonardi. "Noi nello spogliatoio pensiamo solo a fare bene il nostro lavoro - secco il dribbling di Valiani -. Apprendo da voi certe cose, sarete contenti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento