menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberto D'Aversa - foto Parmatoday.it

Roberto D'Aversa - foto Parmatoday.it

Vigilia contro l'Empoli, D'Aversa: "Possiamo fare risultato"

"E' stata una settimana difficile, come ce ne sono state di diverse da quando sono arrivato. Le critiche? Da sempre le ho sentite, anche quando eravamo primi"

Dal nostro inviato 

COLLECCHIO - E' stata una delle settimane più lunghe e complicate per Roberto D'Aversa che arriva alla conferenza stampa di vigilia dopo aver faticato parecchio e dopo aver subito critiche da ogni dove. "Arriviamo consapevoli che di fronte troveremo un'ottima squadra, che in questo momento sta esprimendo il miglior calcio. Facendo una fase difensiva attenta penso che il potenziale per portare i tre punti li abbiamo anche noi. Il ritiro? Se non ci fosse stato il ritiro non ci sarebbe stato neanche un confronto con la società, che mi ha fatto sentire la fiducia. Sia a me che ai ragazzi, ci sono stati dei confronti, abbiamo dimostrato di poter uscire dalle difficoltà, sia quest'anno sia l'anno scorso. Non c'è soddisfazione per il momento, non siamo contenti perché ci sono tante cose da migliorare. Io per primo devo migliorare. E' inutile guardarsi indietro, l'aspetto positivo è il confronto che c'è stato, e la serenità ritrovata almeno nel nostro interno: solo con la serenità c'è la possibilità di fare risultato. Cerco di portare una squadra completa, forte e tecnica, in un momento di condizione psicofisica ottimale. Per portare a casa un risultato pieno bisogna fare una fase difensiva attenta, ma quando abbiamo il pallone possiamo e dobbiamo fare male. Mi interessa principalmente che le critiche non tocchino i ragazzi in questo momento. Io ho scelto un mestiere in cui le critiche sono all'ordine del giorno. Da quando sono arrivato, l'anno scorso, quest'anno. Critiche nei miei confronti ci sono state anche quando eravamo primi in classifica. Dopo Cremona e sempre. A volte sono state eccessive. La proprietà mi ha fatto sentire la propria fiducia, che non può essere però eterna. Vorrei lavorare però con tutta la rosa, vorrei lavorare con continuità. Ci sono stati un po' di problemi, se si considerano gli ultimi risultati allora le critiche non sono eccessive. Bisogna però analizzare che alcuni giocatori non sono al 100% e c'è bisogno di un po' di tempo, ma siamo consapevoli noi di dover e poter fare meglio. Però non bisogna dimenticarsi da dove veniamo, i percorsi che abbiamo fatto e le problematiche che abbiamo avuto, come ad esempio l'assenza di Calaiò per un bel po' di tempo Questo non è un alibi però. Ceravolo e Ciciretti? Devo decidere, quello che credo è che quando si interpreta la partita nelle due fasi in maniera attenta non c'è il problema degli interpreti. Tutti e due possono partire dall'inizio, ma va analizzata la situazione. Sono convinto che anche quest'anno faremo quello che dovremo fare. Devo affrontare con la massima serenità le critiche e la situazione che si sono venute a creare si devono superare. Devo trasmettere la fiducia nei ragazzi, ne ho molta in loro. 

L'Empoli? E' una squadra forte, ha il migliore attacco e da quando è subentrato il nuovo allenatore ha migliorato anche la fase difensiva. Giocano con un 4-3-1-2 e sono la migliore squadra del momento. Però abbiamo possibilità di fare bene anche a Empoli. Scozzarella è tornato ieri e si è allenato con noi due giorni, Vacca ha fatto tutta la settimana con noi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma potrebbe passare in zona gialla dal 26 aprile

  • Cronaca

    Bonaccini: "La scelta di riaprire è ponderata e non è un libera tutti"

  • Cronaca

    Ecco il 'pass' per gli spostamenti tra Regioni arancioni e rosse

  • Cronaca

    Precipita con il paracadute: muore un 60enne parmigiano

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento