Parma, parla Biabiany: "Il mercato? Non ci penso, non è compito mio"

"Abbiamo dimostrato di poter dare fasridio a chiunque, ora ci tocca continuare così. Non so nulla del mercato, fanno piacere le voci ma io penso a giocare"

Jonathan Biabiany, il migliore contro l'Inter - Tm News Infophoto

Lunedì sera ha fatto ammattire Juan e mezza Inter, forse il Milan lo cerca ed è entrato di diritto nella lista dei top player con la maglia del Parma. Jonathan Biabiany sta facendo cose straordinarie, a dispetto di chi lo ha giudicato in fretta e considerato inadatto per le grandi piazze. Dribbling, corsa e spirito di sacrificio sono gli ingredienti che stanno facendo di questo giocatore un arma importantissima di cui Donadoni non può fare a meno. Ma la notte magica di lunedì deve essere presto dimenticata, non vale la pena esaltarsi e il campionato chiama. La Lazio all'Olimpico e l'Atalanta in trasferta saranno banchi di prova importanti.

PENSO SOLO AL CAMPO - Non c'è tempo da perdere dunque, nessuna occasione per distrarsi. "Pensiamo gara per gara senza guardare una classifica corta che non ci deve interessare, per il momento, perché siamo a tre punti dall'Europa League ma se fai passi falsi ti ritrovi nei guai. Bisogna fare punti per cercare di staccare le inseguitrici e raggiungere una soglia che ci faccia stare tranquilli, poi guardiamo avanti". Per il momento non interessano nemmeno le voci di mercato, quelle che lo vogliono accostato al Milan. Nonostante le smentite del suo procuratore il suo nome è entrato nelle agende di club importanti. Anche in Inghilterra lo seguono. "Fanno piacere queste cose ma io penso solo a giocare, di mercato se ne occupano altri". Un taglio netto sull'argomento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

COME CONTRO L'INTER - Prima viene la Lazio. "Una squadra che sta facendo un buon campionato, come noi. Andiamo a Roma per giocarcela e provare a fare punti. E' la nostra filosofia. Si tratta quasi di uno scontro diretto per l'Europa. Loro cercheranno di attaccarci subito per metterci pressione, noi dovremo essere pazienti e sapere aspettare il momento giusto per attaccare gli spazi. Ci sarà da soffrire, dobbiamo dimostrare di poter fare il salto di qualità e che possiamo fare meglio in trasferta. Contro l'Inter abbiamo dimostrato di poter dare fastidio a chiunque, era importante vincere davanti ai nostri tifosi e fare dei punti pesanti che servono per il morale. Quando batti una squadra come l'Inter è sempre importante". Proprio l'Inter lo ha portato in Italia, ma lo ha ceduto alla Samp dimostrando di non credere in lui. "No, nessun senso di rivincita - spiega Biabiany - in certe partite ti viene naturale giocare a ritmi elevati e tenere la concentrazione a mille per la gara intera. Proprio quello che dobbiamo fare. Sempre".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento