menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sebastian Giovinco, trascinatore del Parma

Sebastian Giovinco, trascinatore del Parma

Parma, parla Giovinco: "Dopo? Farò la scelta migliore per me e per tutti"

"Normale che si scriva di tutto e di più in questo periodo, cose anche che non sono vere. Io cerco solo di fare bene, queste voci personalmente mi mettono solo di buonumore"

Decisivo mercoledì, come lo è da inizio stagione, Sebastian Giovinco fa parlare di sè anche quando non segna. Come èotrebbe essere altrimenti. La partita contro il Palermo ha confermato, qualora ce ne fosse il bisogno, che è lui il leader di questa squadra. Ha messo lo zampino nella rimonta crociata, l'ha fatta partire lui, ha strappato punti importanti ai rosanero, quando si pensavaa, dopo un primo tempo brutto, che la trasferta in Sicilia potesse trasformarsi in una scampagnata, una gita fuori porto, quelle gite che tanto fastidio davano a Leonardi. Se così non è stato gran parte del merito è stato anche del piccoletto con la maglia gialloblu.

ORA VINCIAMO POI VEDIAMO - Dal ritiro di Lecce arrivano notizie buone, Okaka reintegrato dopo la febbre di ieri, e non, Zaccardo ancora a parte a causa del problema agli adduttori. A questo punto si esclude la sua presenza contro il Lecce, nella gara di Via del Mare che, dopo la rimonta contro il Palermo, non è più tanto scontro salvezza. Anche se vincere è importante, lo era prima, lo è ora più che mai, per una questione matematica, relativa al discorso salvezza, e di prestigio, nel tentativo di migliorare una classifica che ha fatto discutere troppe volte "Ci teniamo molto a finire bene dice Giovinco - ad arrivare più in alto possibile. Noi sappiamo che il Lecce vorrà fare la partita più importante dell’anno, ma noi dobbiamo guardare in casa nostra. Dobbiamo cercare di vincere e di fare una grande prestazione". Se possibile migliorare quella di Palermo, dove, nonostante abbia causato due gol, Giovinco non si è piaciuto tanto. "Non credo sia stata una delle mie migliori prestazioni. La squadra ha interpretato male la gara nel primo tempo, mentre nel secondo siamo usciti bene. Con il Lecce penso che ci sia la possibilità di fare una grande prestazione. Noi vogliamo arrivare più in alto possibile, abbiamo le caratteristiche per farlo, e tutto è nelle nostre mani". Non chiedetegli cosa farà da grande, perchè "Ora penso al campionato, a finire bene, poi si vedrà. E’ presto per parlare del mio futuro. Farò la scelta migliore per me e per tutti quanti". Sul discorso Nazionale:  "Spetta al mister fare le scelte, cercherò di farmi trovare pronto nel caso in cui venissi chiamato in causa. Le voci mi fanno solo piacere, probabilmente è normale che si scriva di tutto e di più in questo periodo, cose anche che non sono vere. Io cerco solo di fare bene, perché queste voci personalmente mi mettono solo di buonumore".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento