menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Franco Colomba in conferenza stampa al Tardini

Franco Colomba in conferenza stampa al Tardini

Vigilia contro il Novara, Colomba: "Dobbiamo evitare le insidie"

Il tecnico crociato non si fida della trasferta piemontese e in conferenza stampa predica attenzione: "Bisogna essere concentrati cercando di ripetere la prestazione di domenica, abbiamo rispetto per il Novara"

"Non esistono gare più facili di altre". Se la partita contro l'Udinese presentava rischi grossi, quella di domani sera, al Piola di Novara, sicuramente non sarà da meno. Almeno per Colomba, che proprio dei sette punti di una squadra, quella di Tesser che ha subito venti gol in dieci partite, non riesce a "fidarsi". Pertanto stamane al Tardini, il mister ha dispensato calma e concentrazione, mettendo a tacere i facili entusiasmi post-Udinese e alzando lo scudo, pronti per un'altra battaglia.

MI PREOCCUPA IL PACCHETTO - Senza esclusione di colpi, perchè il momento è buono ed ora bisogna insistere. "Non dobbiamo guardare troppo avanti - avverte Colomba - bisogna pensare di gara in gara. Ora il calendario dice Novara, concentriamoci su questa sfida. Abbiamo il massimo rispetto per l'avversario, ma dobbiamo proseguire quanto di buono fatto in queste settimane. Andiamo a caccia dei punti che ci servono per raggiungere il nostro obiettivo. Le insidie di questa trasferta sono tante, guai a pensare che si tratta di una partita semplice, commetteremmo l'errore più grande. Troveremo una squadra arrabbiata, un manto erboso particolare, il tifo sarà dalla loro parte. Mi preoccupa tutto il pacchetto, ciò che è intorno al Novara. Incontreremo le problematiche tipiche di una gara di campionato da giocare in trasferta, con un avversario che ha qualche difficoltà e quindi sarà motivato, tutte le partite vanno affrontate allo stesso modo. Bisogna fare attenzione e noi partiamo stamattina perchè vogliamo andare a provare sul campo, un po' diverso dagli altri, non ha la stessa elasticità di un terreno naturale. La frenata sarà differente così come il rimbalzo del pallone, ma non deve essere un alibi, assolutamente, il terreno di gioco non è un problema insormontabile, ci hanno giocato tutti e tocca anche a noi. Saranno favoriti i giocatori tecnici? Non lo so, può darsi, ma pretendo dai miei la massima attenzione, quella mostrata nelle partite precedenti".

NON PENSO ALLA COPPA - Parla chiaro il mister, che si trova a fare i conti con delle scelte forzate. Non ci saranno i mancini, Gobbi, Valdes e Modesto, con ogni probabilità il mister si affiderà ancora a Valiani sulla corsia mancina, con Rubin pronto a ripiegare qualche metro più indietro. Colomba non vuole sentir parlare di emergenza sulla mancina, malgrado qualche problemino. "Emergenza sulla fascia sinistra? Abbiamo fuori Gobbi, Modesto e Valdes. Ma ci sono alternative valide come Rubin e Ze Eduardo, che è un giovane e interessante. Un jolly per centrocampo e difesa". A proposito di scelte, il tecnico giura chequelle di domani non saranno certo detate dall'impegno di Coppa, perchè "dobbiamo pensare una partita alla volta. Parma - Atalanta pellè-2Dopo Novara guarderemo con attenzione la situazione che si delinea, cercando di passare il turno. Poi penseremo alla prossima partita, sperando di poter recuperare qualcuno. "Floccari sta migliorando ma non dovrebbe essere disponibile, anche se non si sa mai perché obiettivamente sta lavorando bene. Per quanto riguarda Pellè - dice Colomba - quello che sta facendo a noi sta bene, da parte nostra ha tutto l'appoggio. Il giocatore vero si vede in questi momenti, sono convinto che saprà rialzarsi, gli manca solo in gol. Ma è solo una questione di tempo ed arriverà anche quello". Gli inietta fiducia il tecnico, sarà ancora li a fare sportellate con i difensori del Novara, supportato da Giovinco. Detto della corsia mancina, il centrocampo probabilmente sarà lo stesso di quello visto con l'Udinese, Con Biabiany, Morrone e Galloppa. Indietro di qualche passo, Zaccardo, Paletta e Lucarelli difendono Mirante.

QUI NOVARA - Buone notizie per Tesser, che recupera Jeda (si è rivelato meno grave del previsto l’infortunio agli adduttori rimediato ieri) e che si trova a dover decidere chi affiancare a Rubino. Il brasiliano rimane favorito su Granoche ma non è detto che il tecnico novarese non opti per una soluzione alternativa. Tesser, potrebbe riproporre il modulo ad albero di Natale già visto a Udine, con l’inserimento di Pinardi e Mazzarani alle spalle di Rubino punta unica. Modulo che, in caso di necessità, potrebbe tramutarsi anche in un ultra-offensivo 4-2-3-1 con Porcari (al rientro dopo la squalifica) e Radovanovic a fare da “diga” con i tre fantasisti (Rigoni, Pinardi e Mazzarani) a supporto di Rubino. In difesa, confermata la linea di Genova mentre Ujkani non è ancora pronto: nella migliore delle ipotesi, per lui, solo panchina.

PROBABILI FORMAZIONI

formazioni-novara-parma-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Attualità

Covid: a Parma quasi 44 mila vaccinazioni

Salute

Come calcolare l'Indice di Massa Corporea

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: più di 170 casi e un morto

  • Cronaca

    Covid: "Negli ultimi giorni abbiamo ricoverato molti giovani"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento