menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Francesco Valiani in azione - Tm News Infophoto

Francesco Valiani in azione - Tm News Infophoto

Parma, parla Valiani: "Siamo i responsabili di noi stessi"

"Dopo la partita contro il Cagliari abbiamo maggiore consapevolezza nei nostri mezzi e sappiamo che la salvezza passa solo dai nostri risultati"

La vittoria di sabato, coincisa con una prova piena di determinazione, non coincide però con la salvezza matematica.  Il Lecce continua ad alzare la soglia del "quieto vivere" e crede fortemente, dopo il pari acciuffato con la Lazio in extremis, di potersi riscrivere nella massima serie del campionato. I crociati, dal loro osservatorio strategico, non sono impensieriti da questo tipo di calcoli, hanno la testa verso ciò che faranno da qui alla fine ella stagione. Lo ha detto Leonardi, lo ha ribadito con forza Valiani.

SOLO NOI - "Non credo si possa stare tranquillilo - fa sapere il centrocampista - siamo solo più convinti e consapevoli delle nostre capacità e del fatto che i nostri risultati ci devono dare forza. Se facciamo risultato noi siamo tranquilli. Ora ci aspettano due trasferte delicate, prepareremo gli incontri nel migliore dei modi, aiutati dal fatto di avere meno viaggi e più recupero tra una gara e l'altra. Sappiamo delle insidie che ci riserveranno Palermo prima Lecce poi. Il fattore ambientale è notevole, il Barbera è bello e difficile da affrontare. Stesso discorso vale per l'altra gara. Il Lecce si è buttato verso la salvezza e anche li sarà difficile".

GUARDA IL VIDEO

IL PATTO E GENOVA - Dopo la gara contro il Cagliari, Leonardi ha svelato un patto siglato tra lui ed i calciatori. Valiani a proposito dice: "Il patto di Leonardi è stato più che altro incentivo a ciò che abbiamo in testa già da un po'. Da qui alla fine l'obiettivo è stato comunque quello di fare più punti possibili. Sono dell'idea che bisogna interpretare le partite in questo modo, anche noi scherziamo e buttiamo li qualche proposta o idea, ma siamo consapevoli di dover fare una bella striscia di risultati. Uno dei motivi che ci spinge a cercare più punti possibili è proprio migliorare la classifica, finche la matematica dice che più su non puoi andare. Abbiamo consapevolezza nei nostri mezzi e cerchiamo di sfruttare queste occasioni per stupire". Come stupisce questo campionato. "Togliendo dal conteggio Cesena e Novara che hanno avuto più difficoltà - dice Valiani- diamo merito alle squadre che hanno fatto punti su campi difficili, e sono rimasti attaccati al treno salvezza. Il campionato quest'anno ha riservato molte sorprese ed è stato piacevole". Come piacevoli sono stati gli elogi che ha ricevuto dopo la gara contro il Cagliari, alla quale ha preso  parte anche non essendo al meglio. "Fanno piacere ma ci sono certe domeniche dove ti va bene e certe altre no, me la tengo stretta questa domenica, che mi aiuta a lavorare bene anche per le giornate successive" a proposito di domeniche in cui non va bene nulla, Valiani pensa al Genoa e ai fatti legati quella realtà. "La situazione è difficile, ancora di più è commentare quanto è successo. Mi rendo conto che il Genoa ha avuto pressioni esterne, il fattore ambientale ha pesato. Sono un gruppo con una qualità tecnica non indifferente. Non è semplice affrontare realtà di questo tipo, ogni commento sarebbe troppo facile. Finchè non sei in certe situazioni ti è difficile esternare qualunque commento".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento