menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma, parla Amauri: "Potrei restare, parleremo a fine campionato"

"Ho vissuto mesi belli in compagnia di un grande gruppo. La gara di domenica? Vale come un'altra, non ho nulla da dimostrare, ho fatto il mio dovere". Intanto domenica allo stadio con Chiara Tassoni Onlus

amauri_10Le parole di Amauri fanno sognare i tifosi. Perchè non si parla a caso, perchè l'eroe della salvezza gialloblu, assieme al mister, lui che una conferma se la sarebbe meritata a suon di gol, non dimentica l'affetto dei tifosi. Apre Amauri, ad una possibile permanenza con la maglia crociata e mentre lui apre in città si sogna.

NON E' DETTO CHE - Da qualche mese si trova al centro di trattative che, probabilmente nemmeno lui conosce. Voci, rumors, chiamateli come volete. Quando ti chiami Amauri è così che funziona. "Le voci di mercato soddisfano, vuol dire che stai facendo un buon lavoro. Da scarso, com dicevano qualche tempo fa,  sono passato ad essere forte. Sono tornato Amauri grazie alla squadra e non è detto che non rimanga a Parma. C'è da discutere. Potrei fare anche una scelta di cuore si, dobbiamo sederci intorno ad un tavolo e parlare.  La Fiorentina? Ma ho detto che è un piacere per me che la Fiorentina sia interessata. Fa piacere che una bella piazza mi cerchi, da un po' di temèo si sta affermando a buoni livelli, si vedrà alla fine. Qua sto benissimo e non è detto che vada via".

VOGLIO GIOCARE CONTRO LA JUVENTUS - Belle parole, bisognerà attendere la fine del campionato per sapere qualosa in più. Intanto c'è la Juve, e quando dici Juve ti vengono in mente un po' di cose. Condizioni fisiche permettendo, Amauri dovrebbe essere della gara, vorrebbe essere. "Sono buone le mie condizioni - dice l'attaccante ex bianconero - ho cominciato a correre e ieri non ho giocato per precauzione, ho svolto un lavoro organico, come oggi, domani vedremo. Preferisco prepararmi bene perchè il problema non è la mano".  La botta rimediata al Friuli è  più problematica del previsto, ma lui ci prova. Vuole esserci controla sua ex squadra. "Ritrovo i compagni con cui mi allenavo sei mesi fa, bello, ma non devo dimostrare nulla, per me è una partita come un'altra".

GRAZIE AL PARMA - Liquida con qualche parola la questione legata al suo passato, pensa solo a finire bene con la sua squadra, che ringrazia perchè lo ha fatto ritrovare. "La prima cosa che ho fatta  è stata quella di ringraziare presidente e direttore, mi hanno fatto tornare l' entusiasmo. Ringrazio i compagni perchè hanno fiducia in me, mi hanno messo in condizione di fare bene, ci ho messo del mio si,  è bello quando senti la fiducia della squadra. Sono felice perchè sto giocando con continuità. Avevo una grande responsabilità e ho capito davvero che posso essere importante. Ho pregato affinchè non avessi nessun infortunio, non potevo fallire, giocando con continuità so quello che posso dare". A gennaio era dall'altra parte, ora si trova con la maglia gialloblu . "Abbiamo trovato una squadra che ha fatto una gran partita, speriamo di ripeterci con me in campo - diceAmauri.  Se segno esulto? Dipende se gioco, se segno bisogna vedere come, lavoro per quello"!

CHIARA TASSONI E ONLUS - Domenica 15 maggio, allo stadio Tardini in occasione della partita  Parma-Juventus, i tifosi saranno sensibilizzati sui temi della ricerca contro il tumore polmonare. I volontari dell’Associazione Chiara Tassoni onlus presenti allo stadio con cinque gazebo, due all’ingresso della Tribuna Petitot, due all’ingresso della Tribuna Centrale Est e uno all’ingresso della Curva Nord, chiederanno un piccolo contributo per sostenere la ricerca clinica e preclinica per il trattamento dei tumori polmonari. Saranno inoltre distribuiti opuscoli informativi sull’argomento. In Italia infatti, purtroppo, si registrano circa 100 nuovi casi al giorno di tumore polmonare, che rappresenta tuttora la prima causa di morte per cancro negli uomini e la seconda nelle donne soprattutto perché le terapie tradizionali sono poco efficaci. L’obiettivo quindi della raccolta è quello di finanziare la ricerca clinica e preclinica a Parma sulla ottimizzazione di nuove terapie per il trattamento dei tumori polmonari. Oltre alla raccolta fondi in programma domenica al Tardini sarà possibile contribuire con un sms al numero 48084 con scritto TASSONI oppure chiamando il numero 895.892.8989. Il costo di ogni sms e singola chiamata è di un euro. I numeri sono attivi dal 9 al 23 maggio e per promuoverli sono scesi in campo anche i giocatori del Parma Hernan Crespo, Sebastian Giovinco, Stefano Morrone Francesco Modesto e Cristian Zaccardo che si sono prestati per uno spot tv e una campagna fotografica. “Il Parma ha aderito anche quest’anno con entusiasmo alla richiesta dell’associazione Chiara Tassoni – ha detto Mirco Levati, Responsabile delle Relazione Esterne del Parma fc -. Il prossimo campionato organizzeremo un’asta benefica on line, quando in occasione di una partita che poi andremo a comunicare, giocheremo con apposta sulle maglie la toppa con il simbolo dell’associazione. Ringraziamo poi il Comune per il patrocinio all’iniziativa di domenica”.


E’ possibile poi effettuare sempre donazioni tramite versamento sul c/c postale n. 11259439 o c/c bancario IBAN IT04C06230 12700000088864914


La parte clinica del progetto di ricerca è coordinata dal dott. Andrea Ardizzoni, Direttore della Struttura complessa di Oncologia Medica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, mentre la parte preclinica è coordinata dal Prof. Pier Giorgio Petronini, Coordinatore della Sezione di Oncologia Sperimentale ed Immunologia del Dipartimento di Medicina Sperimentale dell’Università di Parma. Il dottor Ardizzoni e il Professor Petronini hanno partecipato alla conferenza tenutasi a Collecchio dopo l’appuntamento stampa con Amauri. “Sono rimasto molto colpito quando il Parma ha fatto sapere che la sua festa salvezza sarebbe stata appoggiare la nostra iniziativa benefica. Legare un risultato sportivo a una raccolta fondi ci ha fatto davvero piacere. Ringraziamo il Parma e Parma per  l’interesse e l’appoggio che ci sta dando. Tengo a precisare che domenica al Tardini oltre ai volontari dell’associazione, ai gazebo saranno presenti anche medici e ricercatori che si metteranno a disposizione di chi chiederà informazioni e delucidazioni sulla nostra attività”. “Rendere noto il nostro lavoro nell’ambito della ricerca è molto importante – ha proseguito il dottor Ardizzoni – Chiarire i dubbi, generare ipotesi e cercare cure migliori per i malati. Poter contare su finanziamenti locali per noi è fondamentale”. Insieme a loro anche Attilio Tessoni, presidente dell’Associazione Chiara Tassoni onlus: “Vorrei poter ringraziare personalmente i giocatori per la disponibilità e l’aiuto che ci hanno dato nel promuovere la nostra iniziativa. Grazie davvero”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riesplodono i contagi: 164 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Pizzarotti: "Contagi a rimbalzo: dobbiamo tenere duro così"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento