menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Raffaele Palladino in conferenza

Raffaele Palladino in conferenza

Parma, Palladino chiede pubblicamente scusa a tutti

"Quello che si è visto domenica scorsa a Cagliari non fa parte della mia persona. Era un momento di tensione dovuta al clima della partita, ho agito istintivamente. Ho già chiesto scusa al mister"

Dopo il brutto episodio di domenica scorsa a Cagliari, Palladino torna a parlare e lo fa durante la conferenza stampa tenutasi al Centro Sportivo di Collecchio. Un Palladino dispiaciuto e amareggiato ma molto motivato a voler recuperare la fiducia di tutti. "Sono molto dispiaciuto per quello che è successo, domenica ho fatto un gesto che non rivedrete mai più. Era un momento di nervosismo che può capitare a chiunque in queste situazioni. Ho sbagliato e questo è innegabile, ci tenevo a fare bene perchè era da tempo che non giocavo, forse è per questo che ho agito in quel modo. Con mister Colomba ho già chiarito chiedendo subito scusa e lo rifaccio in questa occasione". Scuse rivolte non soltanto all'allenatore, infatti Palladino ha voluto parlare a tutti: "Chiedo scusa anche ai tifosi e a tutto l'ambiente del Parma. Quello che si è visto domenica scorsa non è tipico della mia persona. Si tratta di un capitolo chiuso, ora pensiamo alle prossime partite".

SENZA RUGGINE - Partite che probabilmente non vedranno scendere in campo Giovinco. Il problema muscolare che lo ha costretto ad uscire nella gara di Cagliari lo terrà fuori per i prossimi impegni. Il suo rientro è previsto per la trasferta contro l'Inter. A questo punto potrebbe toccare proprio all'attaccante campano prendere il suo posto, lo stesso che è stato definito da Colomba come vice-Formica. Palladino giura che non c'è nessuna ruggine con il mister e si candida per un podto da titolare contro il Lecce. "Con il mister c’è un rapporto di stima reciproca. Domenica si è trattato di un momento di nervosismo nato e finito li. Ci siamo chiariti. Sto bene, ora non so quali siano le condizioni di Giovinco. Io finalmente dopo tanto, da un mese e mezzo mi sto allenando con continuità. Finalmente mi sento bene fisicamente e psicologicamente. Insomma sono pronto".

SENZA MERCATO - Potrebbe rientrare nella lista dei possibili partenti durante il mercato di riparazione, troppe volte si è detto che la rosa è ampia e poco gestibile per Colomba, ma lui non ha messo mai in conto questa possibilità: "Non ho mai pensato di andare a giocare altrove. L’anno scorso ho disputato 7o 8 gare segnando 3 gol. Vorrei giocare un totale di gare prima di sapere se devo andare via e provare a ripagare la fiducia di chi ha puntato su di me. Adesso sono molto motivato a fare bene. E’ arrivato il momento giusto".

SENZA GOL - Deciso l'attaccante, cerca il riscatto. Arrivato a Parma durante lo scorso mercato di gennaio, è stato poco in campo, trascorrendo più tempo in infermeria che altrove. Ora ci si aspetta una reazione da parte sua, una dimostrazione necessaria a smentire le voci che lo vogliono ormai come un ex talento. Insomma, servono i suoi gol, perchè se non li fa Giovinco il Parma ci va solo vicino. "Ci sono stati vari episodi che non ci hanno favorito – spiega Palladino – pali traverse, grandi parate. In tutte le giocate però abbiamo sempre creato diverse occasioni. L’importante è creare le occasioni. E’ un momento cosi. Con Floccari ci conosciamo dai tempi del Genoa, davanti mi adatto a diversi ruoli. Io e Sergio ci completiamo bene". 

SENZA SOTTOVALUTARE - Domenica arriva il Lecce, ultimo in classifica e con la peggior difesa del campionato. Palladino non si fida. "Le insidie di questa gara sono tante. In serie A ci sono sempre, le gare facili non esistono. Lo abbiamo visto già l’anno scorso, quando il Lecce al Tardini ci ha portato via tre punti. Non dobbiamo prendere il match sottogamba. Con la Lazio, il Lecce ha fatto una buona gara". Il cambio di allenatore sulla panchina giallorossa non sembra spaventare più di tanto. "E’ arrivato un nuovo allenatore che avrà dato probabilmente una scossa anche psicologica. Loro proveranno in tutti i modi a vincere. Sono una squadra viva. Noi abbiamo bisogno di vincere per fare un salto in avanti. Con Colomba abbiamo sempre dimostrato una buona mentalità ovunque, anche se non sempre coronata dai risultati, specie fuori casa. Ma stiamo migliorando. Vedi Cagliari, purtroppo ma non è mai facile. Comunque siamo sulla strada giusta. Questo è un campionato equilibrato, noi siamo in una posizione intermedia e faremo di tutto per cercare di fare un salto in avanti notevole".

 

 

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Giro passa da Parma: ecco le tappe e gli orari

Attualità

L'11 Maggio passa il Giro

Salute

Che cos'è e come combattere la ritenzione idrica

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 43 casi e un decesso

  • Cronaca

    Il piano di Patrick: voleva uccidere anche Maria Teresa

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento