Parma, parla Donadoni: "Resettiamo tutto e guardiamo avanti"

"Ora però pensiamo al Siena, ci aspetta una partita tosta. L'umore bisogna saperlo gestire: anche dagli episodi negativi è necessario trarre qualcosa di utile"

Donadoni alla ripresa degli allenamenti - fcparma.com

Alla ripresa degli allenamenti dopo la batosta di Pescara c'è da rimettere a posto qualcosina. I cocci da incollare sono molti, cocci di un vaso che stava diventando di ferro e, nel momento del salto, della verità, si è scoperto essere ancora di terracotta. Un Parma decisamente in involuzione rispetto alle gare viste prima, dove ha brillato per duttilità tattica, quantità e qualità, oltre che per i risultati sorprendenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

DI GARA IN GARA - "Quanto ha pesato domenica la stanchezza per la partita con la Roma? Sicuramente ha influito – spiega l’allenatore gialloblù, quella di mercoledì scorso è stata una gara intensa sia sotto il profilo fisico che sotto quello psicologico. Questo però non deve essere un’attenuante ma al contrario un incentivo. Comunque quello di Pescara è un capitolo chiuso. I tre punti che abbiamo perso non li possiamo recuperare. Pensiamo al futuro e a come gestire meglio determinate situazioni. A priori 6 punti nelle ultime 3 partite potevano essere anche un buon bottino ma io sono abituato a guardare di gara in gara. Ero soddisfatto dopo le partite con il Torino e con la Roma, è logico che dopo il Pescara nessuno lo è. Primi fra tutti i giocatori. Per quel che mi riguarda – prosegue – con il senno di poi avrei fatto qualcosa di diverso, qualcosa che comunque tengo per me, anche perché in questo momento certe considerazioni non servono a granchè. Come ho detto quello di Pescara è un capitolo archiviato". Quanto pesa invece questa sconfitta sull’umore della squadra? "L’umore – risponde mister Donadoni – bisogna saperlo gestire: anche dagli episodi negativi è necessario trarre qualcosa di utile. Ora però pensiamo al Siena, ci aspetta una partita tosta”. In tema di centrocampo l’argomento è come sostituire Galloppa. C’è un vice designato? "No direi di no, abbiamo diverse alternative di qualità e avevo già attuato un certo turn over prima dell’infortunio di Daniele". Infine la classifica: sarebbe migliore con qualche decisione arbitrale diversa? "Poteva essere migliore nel senso che con le nostre forze potevamo raccogliere di più. In questo senso sì. Non per altre ipotesi. Per quel che riguarda gli arbitri mi piace molto la linea scelta dalla mia società e proseguo su quella".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento