menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Franco Colomba in conferenza stampa

Franco Colomba in conferenza stampa

Parma, parla Colomba: "Vogliamo sfruttare il fattore campo"

"Abbiamo fatto delle buone prestazioni anche con squadre di rango, come il Napoli. Guidolin è molto bravo e sa sfruttare bene i suoi giocatori, dovremo dare il massimo, l'Udinese è pericolosa"

Parte oggi la campagna anti-Udinese. Parte con qualche buona notizia, il possibile rientro di Giovinco e la certa disponibilità di Jadid, che ha smaltito l'infortunio. Per Floccari i tempi sono invece un po' più lunghi. Domenica al Tardini si presenta Guidolin, uno che conosce bene la piazza, si presenta con una scorta di 21 punti, frutto di sei vittorie, tre pari e una sola sconfitta per la sua Udinese, rimediata a Napoli, stesso campo di gioco da cui il Parma ha portato via il bottino pieno.

SIAMO PRONTI -  Bisogna ripetere la stessa prestazione vista proprio contro i partenopei, questo ha fatto capire Colomba nella conferenza stampa alla ripresa degli allenamenti. La pausa, dopo la vittoria contro il Cesena e la bella gara di Roma contro la Lazio, non preoccupa e non deve interrompere il percorso dei gialloblu. "Abbiamo fatto due prestazioni buone prima della sosta - spiega il mister - ora dovremo essere bravi a riproporre con continuità prestazioni simili. Conosco bene Guidolin, è bravo quanto preparato e sta sfruttando i suoi giocatori molto bene. Dobbiamo stare molto attenti, l'Udinese non perdona e non bisogna lasciare loro spazi".

FATTORE CASA - La squadra gialloblu, davanti al suo pubblico, si è ben comportata, in quasi tutte le occasioni, di certo non vorrà farsi trovare impreparata all'appuntamento con l'Udinese di Guidolin. "Cosa dovremmo fare noi? Creare problemi agli avversari come abbiamo fatto in passato nei match casalinghi. Ci interessa la sostanza, dovremo ragionare scegliendo i tempi giusti. Abbiamo fatto buone prestazioni fino ad ora e ci siamo imposti anche con squadre sulla carta superiori, come Napoli e Genoa". Poi una domanda su alcuni protagonisti delle due squadre, Giovinco e Di Natale, i due fantasisti che, a suon di gol, trascinano le loro squadre. "Sono entrambi giocatori determinanti che quando ci sono fanno la differenza. E’ bello vederli giocare ed è bello per i compagni giocare con loro. Cosa potrà fare la differenza? L’attenzione, la concentrazione, il rispetto per l’avversario. Ma soprattutto vogliamo sfruttare il fattore campo. Questo sarà importantissimo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento