rotate-mobile
Volley

Volley A3, partita da dimenticare per la WeMore Parma contro Montecchio

Squadra incerottata, crollo in tre set

Prestazione da cancellare per la rimaneggiata WiMore Parma che, senza gli indisponibili Chakravorti e Cuda, rimedia in poco più di un’ora una pesante sconfitta, la seconda consecutiva, in tre set (13-25, 17-25, 19-25) tra le mura amiche del PalaRaschi contro Montecchio Maggiore.

Avvio caratterizzato dall’ace di Franchetti (0-2), dalla “slash” di Di Franco (2-5) e da un altro servizio vincente di Frizzarin (3-7). Sul 3-8 Parma chiama il primo time out ma la “slash” di Mancin scava un solco insormontabile (5-12) accentuato dal muro di Franchetti (9-19) in un set mai realmente in discussione chiuso dalla “fast” dello stesso Franchetti (13-25). Nel secondo parziale c’è la novità Beltrami che firma la diagonale del 2 a 1 prima del nuovo allungo ospite determinato dal contrattacco di Di Franco (5-8). Rossatti riporta a meno uno (9-10) i suoi ricacciati indietro dal muro di Mancin (9-12) che poi si ripete anche dalla seconda linea (10-14). Il muro di Frizzarin conduce al massimo vantaggio in questo frangente (10-15) ritoccato dal contrattacco di Di Franco (13-19) che obbliga la panchina di casa a fermare ancora il gioco. Ferraguti prende il posto di Reyes ma i due muri di Frizzarin (17-25) consentono di archiviare comodamente i conti. Il primo tempo di Frizzarin inaugura il terzo periodo (1-3) poi l’ace di Reyes ristabilisce l’equilibrio (4-4) e la “fast” di Fall regala il sorpasso alla WiMORE (6-5) che arriva in doppia cifra con il muro di Reyes (10-8). E’ una gioia effimera perché Mitkov dai nove metri prima ripristina la parità (10-10) e successivamente ribalta la situazione (11-13) consolidata dal pallonetto ancora dell’opposto bulgaro (12-17). L’ace di Frizzarin (12-18) costituisce già un’ipoteca sull’intera posta in palio certificata dall’errore in battuta di Reyes (19-25), emblema della prova sottotono della squadra gialloblù. A fine partita il direttore sportivo della WiMORE Parma, 

Alessandro Grossi, analizza in maniera lucida il secondo stop di fila: "Sicuramente le difficoltà erano oggettive, la squadra è scesa in campo con un modulo un po’ improvvisato e si è visto nel primo set quando siamo andati in una difficoltà estrema. Però questo non giustifica il nostro atteggiamento, la nostra voglia di lottare in campo che è inesistente tanto che abbiamo subìto l’ennesima sconfitta per 3-0. Iniziamo a dare dei brutti segnali di squadra, appena c’è una difficoltà scompariamo invece di farci forza e cercare di reagire, stare dentro alla partita e lottare punto a punto. Noi, al contrario, molliamo di brutto e facciamo delle figuracce, quella di oggi davanti a 1200 persone è incommentabile. Bisogna ripartire dalle piccole cose perché c’è tanta confusione in campo, sta funzionando poco o nulla in questo momento e dobbiamo avere l’umiltà di metterci al lavoro: forse ci siamo creduti più belli di quello che siamo ma questo campionato non regala niente. Se pensiamo che i punti per salvarsi arriveranno da soli abbiamo sbagliato di grosso. Brugherio è un’ottima squadra di ragazzi giovani che senz’altro crescerà alla distanza, è una squadra fisica con un opposto molto alto ma dobbiamo pensare, innanzitutto, a noi stessi. Sappiamo che non è una passeggiata come non lo sarà nessuna partita da qui alla fine del campionato".

WiMORE Parma-Sol Lucernari Montecchio Maggiore 0-3 (13-25, 17-25, 19-25)
WiMORE PARMA: Colangelo, Ferraguti, Rossatti 11, Reyes 4, Sesto 2, Fall 6, Cereda (L), D.Codeluppi, Beltrami 8, Zecca (L). N.e. Cuda, Bussolari, Chirila, Moroni. All.: A.Codeluppi-Borghi.
SOL LUCERNARI MONTECCHIO MAGGIORE: Martinez 2, Mitkov 14, Di Franco 12, Mancin 16, Frizzarin 7, Franchetti 7, Battocchio (L), Carlotto (L), Beghelli, Gonzato. N.e. Parise, Giusto, Fiscon, Gallina. All.: Di Pietro-Macente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley A3, partita da dimenticare per la WeMore Parma contro Montecchio

ParmaToday è in caricamento