menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vuelta Ciclista Chiapas, ultima tappa: la festa è tutta per Addesi

Il ciclista disabile del Team Abraxascap.com Endurancenter, che corre con una protesi al braccio sinistro, ha portato a termine la sua prima corsa a tappe con i professionisti. Abbattuta un'altra barriera

Ultima tappa di questa Vuelta Ciclista Chiapas 2010, un circuito cittadino che si è snodato lungo i vialoni di Tuxtla Gutierrez. Ha vinto in volata, e non è una novità, il campione serbo Der Zolt, alla sua terza affermazione in sette tappe, davanti all'argentino Juarez e al dominicano Collado. Ultima fatica anche per il team Abraxascap.com Endurancenter che ha colto ancora un ottimo settimo posto con Maurizio Gorato, piazzamento che poteva essere migliore visto che il bareggese è stato letteralmente frenato dal cubano Arcolea quando si trovava in piena rimonta.

Da elogiare gli odierni tentativi di fuga del sempre generoso Fabrice Piemontesi e di Marino Palandri, quest'ultimo ripreso solamente ai seicento metri dalla linea d'arrivo. Aldilà del numero, è estremamente significativo il settantatreesimo posto all'arrivo di Pierpaolo Addesi. Un piazzamento particolare, perché rappresenta l'abbattimento di un'altra barriera per il mondo paralimpico, un altro ostacolo superato da un atleta diversamente abile.

Portare a termine una corsa a tappe per ciclisti professionisti, per di più di una durezza estrema, condizionata in pochi giorni da sbalzi di clima anche di trenta gradi, passando dal sole tropicale alla nebbia gelida fino al vento che riusciva ad alzare le biciclette dalla strada, è stata l'ennesima impresa di chi crede ciecamente in questo sport nonostante si trovi ad affrontarlo in condizione di svantaggio rispetto ai normodotati. Bravo Pierpaolo, così come bravi lo sono stati anche Alessio Borgato e Alessandro Colombo, che a loro volta avevano messo in strada tutto quanto era nelle loro attuali possibilità.

L'avventura in Messico è giunta alla conclusione, da domani ognuno porterà con sé un nuovo bagaglio di esperienza in più, senz'altro utile per il prosieguo della propria attività; chi tra i professionisti come Rubiano Chavez, chi tra quelli che un contratto ancora lo cercano come Piemontesi e Palandri, Gorato tra gli Under23 e Riccardo, Addesi, Borgato e Colombo tra i paralimpici. Soddisfatto della spedizione il team manager Zammicheli che è riuscito a vincere l'ennesima scommessa attirando ancora una volta l'attenzione dei media verso il mondo del ciclismo paralimpico.

Classifica Finale

1. Mauricio Neisa COL (Boyaca Orgullo de America); 2. Florencio Ramos MEX (Canel's Turbo) a 35”; 3. Wilmar Jair Perez COL (Ebsa Columbia) a 55”;
33. Maurizio Gorato ITA (Abraxascap.com Endurancenter) a 16:49 42. Marino Palandri ITA (Abraxascap.com Endurancenter) a 32:16 61. Fabrice Piemontesi ITA (Abraxascap.com Endurancenter) a 58:45 68. Pierpaolo Addesi ITA (Abraxascap.com Endurancenter) a 1:12:52


 Nella foto i componenti del Team che hanno concluso la corsa, con il team manager Daniele Zammicheli

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento