menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Coppa Europea sorride alle Zebre che superano 25-5 i francesi de La Rochelle

A soli sette giorni di distanza dalla sfida di andata giocata in Francia a La Rochelle le Zebre Rugby hanno affrontato nuovamente la formazione della costa atlantica nel quarto turno della coppa europea EPCR Challenge Cup

A soli sette giorni di distanza dalla sfida di andata giocata in Francia a La Rochelle le Zebre Rugby hanno affrontato nuovamente la formazione della costa atlantica nel quarto turno della coppa europea EPCR Challenge Cup. Per l’occasione i bianconeri hanno potuto schierare diversi giocatori tornati a disposizione rispetto alla gara vinta dai francesi 27-19 allo Stade Deflandre. Subito aggressivo il XV del Nord-Ovest che difende bene i francesi in due occasioni alla mano. I bianconeri nel primo assalto provano ad innescare la propria maul che porta al fuorigioco che Padovani sfrutta al 4° per portare avanti i suoi. Accelerazione del XV del Nord-Ovest sull’out destro con Berryman che viene portato fuori nei 22 francesi. Ancora il drive avanzante è la soluzione scelta dalle Zebre: col vantaggio Padovani prima fallisce il drop poi invece centra i pali con l’aiuto del montante sinistro per il 6-0. La difesa di coach Guidi è sempre ordinata e trova il turnover al 11° con gli avanti protagonisti: la mischia francese va sotto pressione e subisce il fischio di Linton ma questa volta il piazzato dell’apertura bianconera è largo. Possesso stabilmente nelle mani delle Zebre che avanzano nuovamente sull’out sinistro con un’azione pericolosa che scalda il pubblico del Lanfranchi al 15°. I francesi risalgono solo grazie ad un fallo ricevuto in mischia e si affacciano per la prima volta nella metà campo bianconera al 18°: dopo la rimessa non avanzano i gialloneri con le Zebre che recuperano l’ovale in ruck e costringono poi Pelo al fallo che riporta Biagi e compagni nei 22 francesi. Avanza la maul con Garcia che gioca il vantaggio provando al piede per Berryman: l’ala neozelandese viene ancora portato fuori. Sulla seconda rimessa è bravo Derbyshire ad andare oltre la linea per la prima meta della gara. Padovani prova ad esplorare la difesa francese al piede prima che si accenda un po’ di nervosismo: ne fa le spese il possente numero 8 Qovu ammonito dall’arbitro. In superiorità numerica attaccano alla mano le Zebre: prosegue l’indisciplina ospite sui punti d’incontro con Padovani che calcia in touche si 5 metri ma il lancio non è controllato ottimamente. Dopo un tenuto in attacco a Lovotti continua a faticare la squadra di coach Collazo costretta a giocare al piede dopo diverse fasi ben controllate dalla linea italiana. Al 35° Burgess innesca Leonardo Sarto con un intelligente chip per saltare la linea difensiva avversaria: avanza il vantaggio col multifase bianconero ben gestito dall’australiano che si chiude con un sostegno irregolare di Lovotti.

La ripresa inizia in salita per i francesi: la difesa italiana strappa l’ovale ad un avversario con il flanker Meyer che indisturbato corre 40 metri per segnare la seconda meta del match: Padovani trasforma per il 18-0 parziale. Risponde l’Atlantique Stade Rochelais che si propone nei 22 trovando una mischia ai 10 metri ma non impensierisce le Zebre che riattaccano con un buono spunto di Muliaina. Dopo diversi cambi un’altra bella azione d’attacco delle Zebre è fermata al 50° dal tenuto fischiato al pilone piacentino Lovotti. I gialloneri giocano una rimessa in attacco e grazie al fuorigioco italiano decidono per un’altra rimessa ai 5 metri ben difesa da Biagi e compagni. Il capitano ospite Eaton viene ammonito per eccesso di nervosismo nella ruck che ridà il possesso ai bianconeri. Avanti delle Zebre sugli scudi intorno all’ora di gioco prima con una maul avanzante poi con un fallo ottenuto in mischia: Padovani da posizione centrale non centra i pali dell’H parmigiana. Pressione costante da parte dei bianconeri sui francesi con la difesa di casa davvero ben organizzata che costringe La Rochelle a giocare al piede per risalire il campo. Ristabilita la parità numerica sono sempre le Zebre a provare ad attaccare con una bella azione di Beyers che sfrutta la sua velocità sull’ala destra: il sudafricano ex Bordeaux perde l’ovale in avanti sul placcaggio. Il pubblico s’infiamma ancora al 74° col break di Ruzza che ricicla su D’Apice ma il possesso è purtroppo perso in avanti sulla linea dei 22. Beyers ancora protagonista con un’altra decisa accelerazione centrale: l’ovale arriva sull’ala sinistra dove è bravo Muliaina ad avanzare e trovare la meta vicino alla bandierina. La trasformazione di Canna porta le Zebre avanti 25-0. L’ultima azione vede La Rochelle determinata a togliere lo zero dal proprio tabellino. Fabiani è ammonito per un fallo vicino alla linea di meta coi francesi che trovano la segnatura dopo la mischia col mediano Januarie. Arriva così la terza vittoria consecutiva casalinga nelle coppe europee per Biagi e compagni e terzo successo ufficiale contro una formazione transalpina dopo le due vittorie della passata edizione della coppa contro il CA Brive.

Le Zebre si ritroveranno lunedì 21 Dicembre alla Cittadella del Rugby di Parma per preparare la sfida valida per il decimo turno del Guinness PRO12: domenica 27 Dicembre alle 15.00 il XV del Nord-Ovest ospiterà il Benetton Treviso: l’altra formazione italiana del campionato celtico nel primo dei due derby di scena allo Stadio Lanfranchi di Parma.

Parma, Stadio Lanfranchi – 19 Dicembre 2015 EPCR Challenge Cup Pool 4, Round 4 Zebre Rugby Vs Atlantique Stade Rochelais  25-5 (p.t. 11-0)

Marcatori: 4‘ cp Padovani (3-0); 10’ cp Padovani (6-0); 24‘ m Derbyshire (11-0); s.t. 2‘ m Meyer tr Padovani (18-0); 36’ m Muliaina tr Canna (25-0);  40‘ m Januarie (25-5);

Zebre Rugby: Muliaina, Berryman, Boni, Garcia (1’ s.t. Beyers), Sarto L. (5’ s.t. Palazzani), Padovani (23’ s.t. Canna), Burgess, Derbyshire (4’ s.t. Ruzza), Meyer, Sarto J. (19’ s.t. Fabiani), Biagi (cap), Bortolami (8‘ s.t. Bernabò), Ceccarelli (17‘ s.t. Roan), D’Apice, Lovotti (27‘ s.t. De Marchi) All.Guidi

Atlantique Stade Rochelais: Murimurivalu, Lacroix, Aguillon, Hingano (8’ s.t. Roudil), Lapeyre, Buoldoire (10’ Lebail, 28’ s.t. Raivono), Januarie; Qovu (7’ s.t. Gourdon), Kieft, Sazy, Cedaro (8’ s.t. Lagrange), Eaton (cap), Bazadze (8’ s.t. Kaulashvili), Gau (12’ s.t. Roumieu), Pelo (8’ s.t. Synaeghel) All.Collazo

Arbitro: Lloyd Linton (Scottish Rugby Union) 

Assistenti: Cammy Rudkin e Bob Nevins (entrambi Scottish Rugby Union)

Cartellini: al 28’ giallo a Qovu (Atlantique Stade Rochelais), al 15’ s.t. giallo a Eaton (Atlantique Stade Rochelais), al 40’ s.t. giallo a Fabiani (Zebre Rugby)

Calciatori: Padovani (Zebre Rugby) 3/6, Canna (Zebre Rugby) 1/1, Murimurivalu (Atlantique Stade Rochelais) 0/1, drop: Padovani (Zebre Rugby) 0/1.

Note: Cielo sereno. Temperatura 11°. Terreno in ottime condizioni. Spettatori 1657 circa. Esordio nelle coppe europee per Beyers

Man of the match: Meyer (Zebre Rugby)

Punti in classifica: Zebre Rugby 4, Atlantique Stade Rochelais 0

Le interviste dalla sala stampa dello Stadio Lanfranchi di Parma - Le parole dell’head coach Gianluca Guidi al termine del match :” Arrabbiati i ragazzi potevamo fare i  5 punti. Oggi si è vista grande difesa ed intensità contro una squadra che fa della fisicità il suo forte. Sono scese in campo Zebre umili che hanno giocato bene con un grande piglio. Sono dispiaciuto per non aver colto il bonus offensivo ma siamo contenti per aver battuto una squadra come La Rochelle che sta facendo bene nel Top14 con un budget a disposizione tanto maggiore del nostro. Nello spogliatoio si parlava dell’ultima meta subita, ciò testimonia quanto i ragazzi ci tenessero a lasciare gli avversari senza punti. In mischia siamo riusciti a mettere in difficoltà i francesi. Quando ci si allena bene arrivano queste prestazioni: un grazie va tutti i 41 ragazzi della rosa coinvolti: chi gioca di più e di meno. Il nostro modo di giocare è quello di aggredire con la difesa per poi far male all’avversario coi palloni di recupero. Oggi D’apice ha fatto una grande gara anche in terza linea mentre Muliaina si è calato con umiltà in questo club: vedere tutti i ragazzi accorrere per festeggiare la sua meta dimostra quanto tutti tengano a questo gruppo: questa vittoria è dedicata a tutti, anche a Manici e Violi che hanno subito due gravi infortuni due settimane fa”.

Il capitano delle Zebre Rugby George Biagi :”E’ stata una partita molto fisica ma la nostra difesa ha retto: se loro fossero venuti a giocare spesso nella nostra metà campo sarebbe stata una gara diversa. Difesa e disciplina sono state fondamentali: in mischia dopo le difficoltà della gara a La Rochelle siamo migliorati molto. Consistenza anche nei palloni di recupero con palloni gestiti bene da tutti che hanno portata a belle azioni d’attacco. Siamo molto contenti e ci godiamo questa vittoria di cui avevamo bisogno. Saluto i miei compagni che sono fermi per infortunio, gli aspettiamo in campo presto. Contenti anche per Muliaina e per il gruppo: tutti quelli che sono rimasti fuori ad inizio stagione si stanno integrando bene”.

Il tallonatore Tommaso D’Apice, tra i migliori in campo quest’oggi :”Partita dura ma abbiamo vinto: siamo stati molto performanti in mischia e touche; fondamentali lavorati specificatamente in allenamento. Questi sono stati aspetti fondamentali per la vittoria. Rimangono alcuni dettagli da migliorare. La difesa era la nostra priorità per questa gara: dopo la sconfitta in Francia sapevamo che avere il possesso sarebbe stato fondamentale per poter vincere questa sfida. Ora dobbiamo continuare così per prepararci al meglio per i derby contro il Benetton”.

Le sfide della Pool 4:

14/11/2015, ore 15.00 – Worcester Warriors Vs La Rochelle 19-3 (4-0)

14/11/2015, ore 15.15 – Gloucester Vs Zebre Rugby 23-10 (4-0)

19/11/2015, ore 20.45 – La Rochelle Vs Gloucester 20-33 (0-4)

21/11/2015, ore 15.00 – Zebre Rugby Vs Worcester Warriors (27-8) (4-0)

10/12/2015, ore 19.45 – Worcester Warriors Vs Gloucester (22-34) (0-5)

11/12/2015, ore 20.00 – La Rochelle Vs Zebre Rugby 27-19 (5-0)

17/12/2015, ore 19.45 – Gloucester Vs Worcester Warriors 27-13 (4-0)

19/12/2015, ore 15.00 – Zebre Rugby Vs La Rochelle 25-5 (4-0)

14-15-16-17/01/2016 – Gloucester Vs La Rochelle

14-15-16-17/01/2016 – Worcester Warriors Vs Zebre Rugby

21-22-23-24/01/2016 – La Rochelle Vs Worcester Warriors

21-22-23-24/01/2016 – Zebre Rugby Vs Gloucester

La classifica della Pool 4 dopo i primi quattro turni: Gloucester 17, Zebre Rugby 8, La Rochelle 5, Worcester Warriors 4

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento