traversetolo: per il giorno del ricordo spettacolo teatrale "il cerchio - nessuno è innnocente"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

In occasione del Giorno del Ricordo (10 febbraio) il Comune di Traversetolo organizza per sabato 15 febbraio, alle ore 17.30, nella sala consiglio del centro civico “La Corte”, “Il Cerchio - Nessuno è innocente”, spettacolo teatrale a cura di Fucina Fibonacci, aperto al pubblico con ingresso libero. L’argomento sono le foibe, la ricerca storica è accurata ma lo scopo non è individuare colpevoli e innocenti. Atto unico di e con Fabio Cassanmagnago con Dario Gelmetti, Pier Paolo Greco, Beatrice Marzorati e musiche di Angela Ieriti. Le vicende si svolgono in quell’arco di tempo che va dall’inizio della seconda guerra mondiale ai trattati che sancirono i confini italo-jugoslavi, fino al significativo epilogo del 1° maggio 2004. Quattro personaggi (due italiani, due slavi) interagiscono tra loro: un valoroso partigiano,un orgoglioso studente, un professore di letteratura, una ragazza determinata. Tra una scena e l’altra, momenti di musica dal vivo. Uno spettacolo che immerge il pubblico nell’atmosfera del tempo e vuole fare discutere. In biblioteca saranno esposti i volumi relativi al tema con bibliografia apposita. Fucina Fibonacci è un progetto della associazione di promozione sociale La Manifattura (Macherio, MB). Dal 2005 La Manifattura organizza eventi nel Nord e Centro Italia. Istituita con la legge n. 92 del 30 marzo 2004, il Giorno del Ricordo vuole “conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale”.

Torna su
ParmaToday è in caricamento