treni a colorno?

Stazione Off-limits per un disabile.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Essere disabili a Colorno sembra più una colpa che una non voluta e difficile realtà da affrontare ogni giorno. Un disabile a Colorno non può prendere un treno. Colpa di Trenord o del comune poco importa. Ciò che purtroppo è; si vede, e non c’è bisogno di girarci troppo attorno con le parole quando si tratta di persone sofferenti. Proprio così. Parliamo ancora una volta, a costo di diventare noiosi, della tristemente “famosa” stazione di Colorno. Una fermata ferroviaria alla continua mercè dei vandali. Una stazione ripulita dai suoi graffiti sulla facciata esterna (dopo un estenuante nostra trattativa con TRENORD), e subito dopo reimbrattata. Una situazione inaccettabile per un paese bello come Colorno, che non si vuole risolvere, perchè appena provi a fare qualcosa, non essendoci telecamere o sorveglianza di alcun tipo, subito dopo qualcuno la rivandalizza. Oltre a tutto questo, la cosa peggiore è che per accedere ai binari, bisogna salire una ripida scalinata e senza superare quest’ostacolo, il treno non si può prendere. Non esistono rampe, nè montascale; e nemmeno un ascensore. Una brutta barriera architettonica molto ingiusta. L’accesso ai binari è difficoltoso persino per le mamme con i carrozzini e per i viaggiatori con valige pesanti e per gli anziani. Ci sforziamo di essere una nazione moderna e all’avanguardia. Un paese solidale e attento ai problemi dei cittadini, e invece... E invece per un disabile prendere il treno a Colorno è Off-limits, e se dovrà recarsi oltre PO’ (visto che il ponte è chiuso), esso non potrà prendere nemmeno il treno. Il gruppo AMO COLORNO
Torna su
ParmaToday è in caricamento