Lo Yacht Club parma ospita il pluricampione italiano di pesca Maurizio Bongini

Lo Yacht Club Parma ospita il pluricampione italiano di pesca Maurizio Bongini giovedì 19 marzo 2015 alle ore 19.30 presso Schiatti Class a Parma, per un "Seminario dedicato alla pesca sportiva del tonno rosso" a ingresso gratuito.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Lo Yacht Club Parma si conferma un'associazione che riunisce tutti gli amanti del mare, in ogni sua forma, organizzando un "Seminario dedicato alla pesca sportiva del tonno rosso" giovedì 19 marzo 2015 alle ore 19.30 in via San Leonardo 84/a a Parma, presso lo showroom della concessionaria Schiatti Class, sponsor dell'evento.

L'incontro, aperto a tutti, prevede un relatore d'eccezione, un assoluto numero uno in materia: da Genova Maurizio Bongini, già campione italiano di canna da riva, drifting (terzo, poi, ai Mondiali), traina costiera e traina d'altura, quindi commissario tecnico nazionale di Big Game e istruttore Master Fipsas.

Coinvolgente oratore, che i parmigiani hanno potuto apprezzare due anni fa, Bongini giovedì parlerà di biologia del tonno, tecniche di pesca, combattimento, importanza dell'attrezzatura, rivolgendosi tanto ai pescatori esperti quanto a chi non conosce affatto il mondo della pesca. Chi desidera partecipare all'evento, deve mandare una mail a segreteria@yachtclubparma.it per ottenere l'accredito gratuito.

Nato a Genova nel 1971, Maurizio Bongini nel corso della sua carriera agonistica è arrivato a pescare in Senegal a Dakar, a Capo Verde, in Messico a Cabo San Lucas e perfino in Alaska. Ha sempre vissuto il mare e la pesca come una passione unica a cui non poter rinunciare, iniziando da giovanissimo con la pesca da riva su moli e scogliere.

A 17 anni ha acquistato la prima imbarcazione ed è poi passato, senza soste, dalla pesca a bolentino nei relitti alla traina costiera e dal light drifting alla traina d'altura, fino al drifting alla caccia di grossi predatori come squali, tonni, aguglie imperiali e pesci spada.

L'amore per la pesca ha portato Bongini in tutti i mari d'Italia, dal casalingo mar Ligure al Tirreno, allo Ionio e all'Adriatico, ma anche in mezzo mondo a inanellare i succitati successi sportivi. E adesso, dopo Senegal, Messico e Alaska, è la volta di Parma, ospite dello Yacht Club Parma, prima istituzione nautica della città.

Per ulteriori informazioni visitare il sito www.yachtclubparma.it.

Torna su
ParmaToday è in caricamento