"Legionella, ci ha allarmato la concentrazione dei casi nella stessa zona di due anni fa"

Marella Zatelli, responsabile del servizio igiene pubblica dell'azienda Usl: "Stiamo effettuando tutte le verifiche necessarie

Marella Zatelli, responsabile del servizio igiene pubblica dell'azienda Usl ha parlato degli ultimi casi di legionella, nello specifico 14, che si sono registrati a Parma, nel mese di novembre, tutti concentrati nella zona che era già stata interessata dalla legionella due anni fa.

"Noi sulla base dell'esperienza di due anni fa abbiamo le orecchie attente su qualunque cosa succede. Abbiamo notato che nel mese di novembre ci sono state 14 segnalazioni di legionella da parte dell'Azienda Ospedaliera. Nel totale delle legionelle provinciali non c'è un significativo aumento nel senso che in tutto l'anno abbiamo avuto 56 casi e nel comune di Parma 27, che rappresenta più del 40% della popolazione totale. Ci ha allarmato la concentrazione nel mese di novembre e la concentrazione nella stessa zona di due anni fa. Oggi abbiamo fatto il punto della situazione dal punto di vista clinico: come azienda ospedaliera abbiamo fatto ,l'inchiesta epidemiologica a tutti i pazienti che ci sono stati segnalati.

Sono stati fatti anche gli esami di laboratorio e l'unità operative dell'ambiente hanno valutato le situazioni ambientali delle abitazione e la situazione esterna: acqua stagnante, torri di evaporazione per valutare tutte le possibili cause che possano essere fatte risalire a questa concentrazione anonima. La segnalazione di casi di legionella è aumentata esponenzialmente in tutta la Regione, dovuta anche alla situazione climatica anomala. Sicuramente la cause è nell'ambiente esterno: aria. pulviscolo. Per esempio a Brescia è stata trovata la legionella nel fiume, che poi andava nelle falde. All'interno guardiamo i rubinetti e come deve esserre gestita la rete idrica, all'esterno invece guardiamo le torri di raffreddamento, il torrente se ci sono zone stagnanti. Controlliamo l'acqua stagnante, i canali vicino alla pista ciclabile, per esempio. Le raccomandazioni sono di fare il flussaggio delle docce, di pulire il frangigetto, di mantenere la temperatura alta per l'acqua calda.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morta la 38enne di Fontanellato colpita da un malore in acqua

  • La parmigiana Erica Talco torna a 'Uomini e donne'

  • Tragedia a Varano: 39enne muore schiacchiato dalla ruspa che stava conducendo

  • Annaffia i fiori e l'acqua finisce sul balcone di sotto: 53enne aggredisce il vicino con un grosso machete

  • Roccabianca: scoperte due concessionarie abusive di auto

  • Baccanelli: bimbo nasce in auto nella notte

Torna su
ParmaToday è in caricamento