Nuova sede e nuovi servizi per il Polo sanitario di Sorbolo Mezzani

Ecco tutte le novità

Il Polo sanitario di Sorbolo Mezzani da lunedì 7 ottobre apre nella nuova sede di piazzale Marchesi Lalatta n. 10. I servizi dell’Azienda USL di Parma lasciano dunque i locali di via del Donatore n. 2. Oggi, la cerimonia di inaugurazione.

I nuovi locali, di proprietà del Comune di Sorbolo Mezzani, sono stati appositamente ristrutturati e dotati di impianto di climatizzazione. La nuova sede è accogliente e confortevole per i cittadini, che hanno disponibili anche due ampie sale d’attesa e per i professionisti, grazie ad una migliore collocazione degli ambulatori.

Ma la nuova sede non è l’unica novità. Il Polo sanitario cresce anche nei servizi offerti.

LE NOVITA’
- Riprendono i corsi di preparazione al parto, nella nuova sala dedicata che sarà utilizzata dalle neo mamme anche per allattare i propri bimbi. 

- E’ di prossima apertura l’ambulatorio infermieristico per la gestione della cronicità, in collaborazione con i medici di medicina generale. Si tratta di un ambulatorio per la presa in carico di persone con fragilità sanitaria e/o sociale. I servizi di questo ambulatorio si basano sulla “medicina di iniziativa” o “pro attiva”, quindi che non aspetta che il cittadino manifesti il suo bisogno, ma lo anticipa, gli “va incontro”, prima che le patologie si aggravino, riducendo la comparsa di complicanze della malattia cronica, garantendo interventi “su misura” e puntando anche sulla prevenzione e sull’educazione.

- E’ di prossima apertura anche l’ambulatorio per la gestione integrata cioè in collaborazione tra medico di medicina generale, medico specialistica e infermiere - di malattie croniche, quali lo scompenso cardiaco e patologie della tiroide. In particolare, il servizio offre ai cittadini di effettuare i controlli nel tempo richiesti per la gestione ottimale di queste due malattie, con accessi semplificati e programmati. 

- Inoltre, il Polo sanitario ospiterà anche lo sportello per le donne vittime di violenza, realizzato in collaborazione con il Comune di Colorno e il Centro Antiviolenza, dove le donne possono trovare ascolto, senza pregiudizio, informazioni sui percorsi per uscire dalla situazione di violenza e il necessario supporto, nel rispetto della privacy, per recuperare fiducia e autonomia.

I SERVIZI
Il Polo sanitario nella nuova sede è aperto il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 7 alle 15, il martedì e giovedì dalle 7 alle 18. Oltre alle novità sopra descritte, questi sono i servizi operativi: il punto prelievi con la distribuzione dei farmaci; la Pediatria di Comunità, con le vaccinazioni; la Salute donna, con il Consultorio familiare; il servizio infermieristico
domiciliare; l’ambulatorio psichiatrico, sia medico che infermieristico.

LE DICHIARAZIONI
“Il Polo sanitario di Sorbolo Mezzani – afferma Elena Saccenti, Direttore Generale dell’AUSL di Parma – non offre solo ambienti più confortevoli nella nuova sede, ma potenzia i servizi. In particolare, c’è attenzione alla tutela della
salute di persone con malattie croniche e con fragilità. I due nuovi ambulatori, entrambi realizzati con la collaborazione dei medici di famiglia, sono orientanti a supportare e a seguire i cittadini fragili e/o con patologie croniche nella
gestione della propria malattia, evitando laddove possibile o comunque riducendo il ricorso a ricoveri ospedalieri. Inoltre, con i professionisti e la comunità locale si svilupperanno una serie di attività informative e di sensibilizzazione sui temi della salute”. 

“Al Polo sanitario di Sorbolo Mezzani – afferma Sandra Boriani, Assessore Sanità e Servizi Sociali Comune di Sorbolo Mezzani – sono presenti tanti servizi sanitari, ma soprattutto si vanno a delineare, in particolare con i nuovi servizi, quei percorsi assistenziali di presa in carico dei bisogni socio-sanitari tipici delle Case della Salute, che mettono al centro il cittadino e le sue necessità, dove i professionisti sanitari e sociali collaborano tra loro per offrire le migliori risposte. Anche lo sportello per le donne vittime di violenza è un positivo esempio di sinergia tra vari soggetti, che, nello specifico, vede l’impegno anche del Centro Antiviolenza. Si individueranno altre forme di collaborazione con le Associazioni locali, attraverso le molteplici forme di sostegno che il Volontariato sa dare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Truffa del Postamat, la maxi indagine riguarda anche Parma

  • Chiamavano i clienti per offrirgli la droga: arrestati tre pusher

  • Pioggia e vento, allerta gialla nel parmense: week end con temperature in discesa

  • Un uomo minaccia di lanciarsi dal viadotto: fermato all'altezza di Fontevivo

  • Maltempo: allerta per piene dei fiumi e frane in Appennino

  • Inciampa, cade e viene attaccata dai rottweiler del figlio

Torna su
ParmaToday è in caricamento