Oltre 400 firme per il Teatro delle Briciole: "Solidarietà alle direttrici artistiche"

Mobilitazione in città dopo la decisione del Cda della Fondazione Solares di sollevarle dal loro incarico

Dopo la decisione della Fondazione Solares di sollevare dal loro incarico le direttrici artistiche ed organizzative del Teatro delle Briciole Flavia Armenzoni, Alessandra Belledi e Beatrice Baruffini è scattata la solidarietà e la protesta in città. Una raccolta firme avviata ieri è già arrivata a 400 sottoscrizioni. 

LA LETTERA ‐ Siamo cittadini e cittadine orgogliosi e onorati di avere a Parma una realtà come il Teatro delle Briciole, conosciuta e stimata in Europa e nel mondo per la qualità delle sue produzioni e delle sue proposte, prezioso luogo di cultura per le nostre scuole e per spettatori di ogni età. 
Ci siamo trovati senza parole di fronte alla notizia della decisione unilaterale del CdA di Solares Fondazione delle Arti di sollevare dal loro incarico Flavia Armenzoni , Alessandra Belledi e Beatrice Baruffini, vale a dire la direzione organizzativa e artistica del Teatro delle Briciole.
Ma poi, dopo l’incredulità e lo sconcerto, ci siamo detti che qualche parola avremmo dovuto trovarla, per attestare pubblicamente a queste tre donne, che stimiamo profondamente dal punto di vista professionale, etico e umano, la nostra piena solidarietà ed il nostro sostegno. Per ringraziarle per tutto quello che hanno fatto e che faranno ancora per il Teatro delle Briciole, un bene comune della nostra città, per tutelare il quale sono state disposte a fare sacrifici personali, economici e professionali e che si vedono oggi ripagate con questa moneta.
Della controparte, che dire? Con questo gesto non fa che rendere pubblico ciò che tanti, purtroppo, avevano avuto modo di constatare e di segnalare nel corso degli anni. Con questo gesto si qualifica da sola, forse pensando che Parma abbia la memoria corta oppure confidando che sia una città tanto passiva e distratta da non indignarsi per un’azione così grave; forse pensando che in città si apprezzino  le maniere forti, il colpo di mano a sorpresa. Una controparte che dimostra scarsa trasparenza in ambito gestionale ed amministrativo, ma soprattutto non ha alcuna competenza specifica nell’area teatrale, prova ne sia che sta privando il nostro Teatro delle Briciole di una direzione artistica ed organizzativa vincente, apprezzata unanimemente, rischiando di far saltare sia la prossima stagione, sia i progetti per Parma 2020.
Una controparte presuntuosa ed ingrata a tal punto nei confronti dell’unica parte trainante della Fondazione, vale a dire quella teatrale, da non aver nemmeno considerato che i meriti, i riconoscimenti, i traguardi evidenti e continuativi in ambito culturale di queste tre donne sono stati tali da mobilitare una città, da spingere a schierarsi i rappresentanti di numerosissime altre istituzioni teatrali cittadine, italiane e europee, in un fine settimana di caldo soffocante.
E allora ci siamo detti che il pieno sostegno e l’attestato di stima per Flavia Armenzoni, Alessandra Belledi e Beatrice Baruffini non bastano.
E’ ora necessario aiutarle a difendere il Teatro delle Briciole e pretendere  la piena trasparenza degli atti del CdA in merito alla gestione dei  fondi e dei  finanziamenti,  constatare il rispetto delle norme statutarie nella rimozione delle tre direttrici dal loro incarico, considerato che uno dei soci fondatori è il Comune di Parma, ed infine pretendere il rispetto delle norme contrattuali, dato che va motivata la rimozione di una direzione artistica che ha avuto solo successi e riconoscimenti, non ultimo la menzione speciale al Premio S. Ilario 2018.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schiantano in auto contro un tir in A1: muoiono una 24enne incinta e il suocero 76enne

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

  • Più di mille giovani a Noceto per un rave in un capannone abbandonato

  • "Fascista di m... ti prendo a schiaffi": candidata della Lega aggredita e minacciata a Sissa

  • Bannone, pauroso frontale tra auto e furgone: tre feriti gravi

  • Fontanellato, operaio investito da un muletto: 59enne gravissimo al Maggiore

Torna su
ParmaToday è in caricamento