Ospedale Maggiore: gli amici di Luigi Ablondi donano un respiratore polmonare

In ricordo del medico scomparso

Per ricordare la passione, la dedizione che il dottor Luigi Ablondi ha sempre espresso durante la sua carriera personale e professionale. Questa la motivazione con cui gli amici di Luigi Ablondi, il medico parmigiano scomparso lo scorso marzo, hanno voluto accompagnare la donazione destinata all’Ospedale Maggiore di Parma.

Nato a Parma nel ’54 il dottor Ablondi aveva guidato l’Ospedale di Crema per undici anni, fino al 2019, dopo essere stato direttore sanitario dell’Asl della Provincia di Cremona. Professionista conosciuto e stimato in città, il primo pensiero di famigliari e amici per una donazione in sua memoria è andato ad un’apparecchiatura che potesse servire all’ambiente di lavoro in cui il dottor Ablondi ha speso le sue energie di medico, quindi alla sanità. E la scelta è caduta su un ventilatore polmonare destinato alla 1° Anestesia e Rianimazione diretta da Sandra Rossi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla consegna, avvenuta questa mattina, erano presenti il fratello Mauro Ablondi ed Elisabetta Sartori, medico dell’Azienda ospedaliero-universitaria, insieme al padre Franco. A loro sono andati i più sentiti ringraziamenti per la sensibilità dimostrata da parte della direttrice Sandra Rossi e dal commissario straordinario dell’Azienda Massimo Fabi che ha ricordato con affetto il dottor Ablondi e alle persone, medici e sanitari, che sono scomparse durante questa dolorosa epidemia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo focolaio nella Bassa: 33 lavoratori contagiati

  • Bimbo di 2 anni azzannato da un cane in via Po: è grave in ospedale

  • Coronavirus, a Parma 13 nuovi casi: 9 sono i lavoratori della cooperativa

  • Fanno sesso in Pilotta e aggrediscono i poliziotti: due arresti

  • Coronavirus: tutti gli aggiornamenti sul nuovo focolaio nella Bassa parmense

  • Trovato il corpo del 18enne parmigiano annegato in mare

Torna su
ParmaToday è in caricamento