Paolo Orsi è il nuovo direttore del Dipartimento chirurgico degli Ospedali di Vaio e Borgotaro

L’incarico ha una durata di cinque anni

Paolo Orsi è il nuovo direttore del Dipartimento Chirurgico del Presidio Ospedaliero dell’AUSL di Parma, che comprende i due ospedali di Vaio a Fidenza e Santa Maria a Borgotaro. L’incarico ha una durata di cinque anni ed è stato assegnato a luglio, dopo un periodo di transizione che ha visto Orsi alla guida del Dipartimento come facente funzione in seguito al pensionamento del precedente direttore Aldo Guardoli.

CHI E’ IL NUOVO DIRETTORE

Paolo Orsi è specializzato in Chirurgia generale e in Gastroenterologia, ed endoscopia digestiva. Oltre alla direzione dipartimentale, mantiene gli incarichi di Direttore dell’Unità Operativa complessa (UOC) di Endoscopia digestiva e Gastroenterologia del Presidio Ospedaliero dell’AUSL (assegnato nel marzo 2012) e di Responsabile provinciale del
Programma di screening per il tumore del colon retto (dal 2016).

GLI OBIETTIVI DELL’INCARICO

Oltre alle funzioni di direzione e organizzazione del Dipartimento, quindi di coordinamento delle attività, del personale e del budget, l’incarico di Orsi lo vede impegnato nel perseguire alcuni obiettivi specifici: sviluppare percorsi integrati di presa in carico dei pazienti negli Ospedali di Borgotaro e Vaio; promuovere lo sviluppo delle attività di chirurgia generale dell’Ospedale di Borgotaro, privilegiando l’innovazione organizzativa (ad esempio in regimi di degenza non solo ordinaria, ma anche ambulatoriale protetta) e tecnologica (chirurgia mininvasiva), in particolare negli interventi programmabili; sviluppo dell’integrazione delle attività ortopediche ed urologiche dei due Ospedali aziendali; la gestione e il monitoraggio dei tempi d’attesa degli interventi chirurgici programmati nelle Unità operative dipartimentali.

IL DIPARTIMENTO CHIRURGICO E ALCUNI DATI ATTIVITA’
Con oltre 350 professionisti in servizio, il Dipartimento Chirurgico del Presidio Ospedaliero dell’AUSL dispone di 141 posti letto e comprende le seguenti Unità Operative (UO): - all’Ospedale di Vaio: Chirurgia generale; Ortopedia e Traumatologia; Ostetricia e Ginecologia; Pediatria; Urologia; Endoscopia digestiva e Gastroenterologia; Anestesia, Rianimazione e Camera iperbarica; Otorinoloringoiatria; - all’Ospedale Santa Maria di Borgotaro: Chirurgia generale; Ortopedia e Traumatologia; Ginecologia; Riabilitazione estensiva di Ortopedia; Endoscopia digestiva; Anestesia.

Nel 2018 nelle Unità operative del Dipartimento sono stati dimessi complessivamente 3.367 pazienti, per i quali nel 39,5% dei casi si è trattato di ricovero urgente, con una degenza media di poco superiore ai cinque giorni. Sono stati invece 962 i dimessi dal day hospital, che dispone di 20 posti letto totali. Significativa anche l’attività ambulatoriale delle U.O. del
Dipartimento che l’anno scorso nel complesso hanno garantito 69.418 prestazioni. L’attività ambulatoriale rivolta anche a pazienti esterni, invece, nel 2018 ha registrato un totale di 46.403 prestazioni, di cui oltre 16mila visite e più di 11mila tra accertamenti diagnostici ed esami.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I cinque migliori ristoranti per la pausa pranzo a Parma

  • Macellaio 'infedele' cambia le etichette sulla carne per pagare meno: 35enne denunciato per furto

  • Si schianta in moto contro un muretto di fronte alla Metro: muore 40enne

  • Lavoro nero e scarse condizioni igieniche: i Nas chiudono un ristorante

  • Maxi blitz contro la 'chiesa' con il culto di Gesù Bambino di Gallinaro: perquisizioni a Parma

  • È morto il 46enne investito da un ciclista in piazzale Picelli

Torna su
ParmaToday è in caricamento