presidio sotto la sede regionale "#noaldemansionamento"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Buongiorno sono Francesca Batani infermiera e responsabile regionale per il sindacato Nursing Up Volevo comunicarle che in data 10 maggio dalle ore 10 alle ore 13 gli infermieri e tutto il personale sanitario del comparto farà un presidio sotto la regione, ovviamente ci farebbe piacere avere la vostra presenza per dare maggiore risonanza alla situazione perche la salute è un bene intangibile e questa modalità di gestire la sanità sta portando al collasso il sistema mettendo sempre più a rischio la salute dei cittadini le lascio il nostro comunicato stampa Nursing Up: "No al demansionamento, pronti a protestare in Regione" ‘#Noaldemansionamento’ è la nuova campagna di sensibilizzazione del sindacato degli infermieri Nursing Up- Il Sindacato degli Infermieri Italiani - per dire basta al fenomeno diffuso del demansionamento infermieristico, un male che affligge la professione erodendo la qualità dell’assistenza e mettendo a rischio la salute dei cittadini. Solo a titolo esemplificativo, dovete sapere che molte le Aziende emiliano romagnole non prevedono personale di supporto, gli OSS, in modo particolare durante Intel turno notturno perciò capita spesso che in mancanza di un OSS venga impiegato un infermiere con problemi che poi si ripercuotono su altri servizi. Ergo tutto il carico assistenziale di base (mansioni attribuibili al personale OSS) è in carico agli infermieri che vengono distolti dalle proprie peculiari attività assistenziali riducendo inevitabilmente la qualità dell'assistenza infermieristica generale. Ecco perché la lotta al demansionamento intrapresa è a favore della tutela della salute del cittadino Per lanciare questo grido d’allarme e serrare i ranghi, gli infermieri si sono riuniti a Roma in assemblea nazionale, alla presenza del presidente Antonio De Palma. Per l'occasione centinaia di delegate e delegati provenienti da tutta Italia si sono dati appuntamento per programmare una serie di eventi che culmineranno con dei presidi in tutte le regioni, nei giorni 9-10 maggio, presso il Palazzo della Regione. Per quanto riguarda la regione Emilia Romagna l’iniziativa avrà luogo a Bologna presso il palazzo della regione in via Aldo Moro dalle 10 alle 13. Nello stesso giorno anche gli infermieri delle regioni Piemonte, Liguria, trentino Alto Adige, Campania, Sicilia, Molise, Toscana, Umbria,Veneto una sorta di flash mob a scuotere le coscienze dei politici, dei cittadini e anche di noi professionisti Con la campagna ‘#Noaldemansionamento’, vogliamo richiamare le Aziende sanitarie alle loro responsabilità, informare i professionisti sulla problematica e affrontarla concretamente acquisendo le denunce di ciò che accade durante assemblee organizzate su tutto il territorio nazionale. Tagliare le risorse al Sistema Nazionale della Sanità significa comprimere i diritti che fanno capo sia al cittadino, che chiede legittimamente di essere curato, sia al lavoro degli infermieri costretti a svolgere funzioni improprie, i quali, perdendo dignità e valorizzazione, vedono scadere loro malgrado la qualità dell'assistenza. Tra l'altro con le gravi carenze di organico attuali sommate fra pochissimo all’esodo dei colleghi che andranno in pensione con Quota 100, prevediamo un incremento verticale del fenomeno del demansionamento, che è già pervasivo e ammorba come un cancro la qualità delle prestazioni assistenziali. -- Francesca Batani responsabile Nursing Up regione Emilia Romagna 3383936095 regionale.romagna@nursingup.it nursingup-segreteria.avr@pec.it

Torna su
ParmaToday è in caricamento