Insulti ad una ragazza: un gruppo di sudamericani l'aggredisce in via Paradigna

E' successo nella notte tra il 29 e il 30 settembre, all'una, al Bar Le Follie, in Via Paradigna. Vittima una giovane donna

"Sembrava una serata tranquilla, ma evidentemente ci sbagliavamo". Il commento di un testimone che la sera tra il 29 e il 30 settembre era al Bar Le Follie, poco dietro il Centro Torri, in Via Paradigna, all'una. Si beveva tranquillamente qualche drink, si discuteva in un clima accogliente, si sorrideva e si scherzava. Tanti i tavolini fuori, c'era gente che approfittava degli ultimi scorci di bel tempo tipico di una stagione che sembra non voler finire mai. Era presente una tavolata di amici che stava festeggiando gli anni di una ragazza del gruppo, e poco più distante, una cricca di sudamericani che aveva adescato proprio la festeggiata. Evidentemente, la serata deve essere stata assai divertente per i giovani che, dopo qualche bicchiere in più, hanno cominciato a straparlare e a prendersela con la ragazza, riempiendola di complimenti poco edificanti. Manifestando la loro squallida ammirazione, accompagnati dall'euforia alcolica, i giovani non hanno avuto alcun freno finché proprio la ragazza, infastidita dai terribili apprezzamenti, fa notare loro di aver otlrepassato il limite. E qui comincia la rissa perché uno di questi 'bravi ragazzi', si leva in piedi e parte in direzione della giovane donna, mettendole mani addosso. Volano anche schiaffi, racconta chi ha vissuto quel terribile quarto d'ora. Al che il gruppo si stringe intorno al sudamericano più vivace che viene accerchiato dai compagni di lei che scattano in difesa della ragazza. Interviene anche la barista che si mette in mezzo ai due gruppetti. Pugni e calci, in un duello disonorevole che dura fino a un attimo prima dell'arrivo della polizia, avvertita evidentemente da qualche cliente. Coinvolte una decina di persone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primi due casi a Parma: un uomo e una donna ricoverati al Maggiore

  • Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna: "Chi ha dubbi chiami il 118, non vada al Pronto Soccorso"

  • Montechiarugolo e Lesignano: tamponi e isolamento domiciliare per i famigliari dei contagiati

  • Coronavirus, due nuovi casi a Parma: il bilancio si aggrava e sale a quattro

  • Coronavirus, è psicosi: supermercati presi d'assalto anche a Parma

  • Coronavirus: si cercano le persone a contatto con l'uomo di Lesignano la sera del ballo a Codogno

Torna su
ParmaToday è in caricamento