Rapinarono e picchiarono due ragazze: in manette tre giovani

Secondo la ricostruzione della polizia due ragazzi tunisini, di 23 e 30 anni, in marzo rubarono 150 euro e il cellulare a una ragazza; l'altro episodio in agosto ai danni di una ragazza iraniana

Sono finiti in manette ieri per avere rapinato una ragazza in marzo nella zona di Piazzale dela Pace a Parma: M. J. e S. M., due giovani tunisini di 23 e 30 anni sono stati fermati dagli uomini della sezione furti e rapine della Squadra Mobile di Parma. Secondo la ricostruzione della polizia il 14 marzo, dopo averla fatta cadere in bicicletta, i due giovani hanno rubato ad una ragazza 150 euro e il cellulare.

Ora si trovano nel carcere di via Burla. Per lo stesso episodio è ricercata anche una terza persona, secondo gli inquirenti complice dei due arrestati. Nei giorni scorsi a Venezia è stato arrestato un altro ragazzo tunisino di 24 anni, colpevole di aver rapinato una ragazza iraniana in agosto. Dopo aver iniziato un rapporto di amicizia con la vittima l'uomo ha convinto la donna a prelevare 2 mila euro. Poco dopo ha tentato di strapparle la borsetta, ci è riuscito dopo una colluttazione. Alla fine di settembre invece è stato arrestato per spaccio un ragazzo di 24 anni sorpreso con 8 grammi di hashish e più di 200 euro in banconote.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primi due casi a Parma: un uomo e una donna ricoverati al Maggiore

  • Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna: "Chi ha dubbi chiami il 118, non vada al Pronto Soccorso"

  • Montechiarugolo e Lesignano: tamponi e isolamento domiciliare per i famigliari dei contagiati

  • Coronavirus, è psicosi: supermercati presi d'assalto anche a Parma

  • Bimba di sei anni muore per meningite

  • Coronavirus, due nuovi casi a Parma: il bilancio si aggrava e sale a quattro

Torna su
ParmaToday è in caricamento